FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Caso Luca Morisi, i pm chiedono l'archiviazione | Ha ammesso l'uso di cocaina negando di aver commesso reati

Nell'’inchiesta sulla notte a base di sesso e droga con due giovani romeni, è emersa la "particolare tenuità del fatto" dell'ex guru della comunicazione di Matteo Salvini

Luca Morisi, l’ex responsabile della comunicazione di Matteo Salvini, l'ideatore della "Bestia", non sarà processato. La Procura di Verona chiederà nelle prossime ore l’archiviazione dell'inchiesta sulla notte a base di sesso e droga con due giovani romeni, il 14 agosto scorso a Belfiore (Verona). La conferma arriva dalla procuratrice Angela Barbaglio, che specifica: "La richiesta di archiviazione è per particolare tenuità del fatto".

Si chiude così, a meno di improbabili colpi di scena dell'ultima ora, la vicenda giudiziaria dell'ex enfant prodige della comunicazione, capace di far conquistare milioni di follower al leader della Lega anche con le campagne contro drogati e stranieri. La parola ora passa al gip.

 

Decisivo l’interrogatorio di fronte ai pubblici ministeri, riporta il Corriere della Sera, durante il quale Morisi, mestamente uscito dalla scena politica, ha ammesso di aver acquistato la cocaina per la serata, ma ha negato di aver procurato la cosiddetta "droga dello stupro". Tesi confermata dalle chat di quella notte quando, dopo l’aggancio su un sito internet di incontri, è proprio uno dei due romeni a scrivere: "Ti portiamo G. Tu cosa usi?".

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali