FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Contenuto sponsorizzato

Risparmiare sulla bolletta del gas: ecco come si fa

Risparmiare sulla bolletta del gas: ecco come si fa

La bolletta del gas ha un’incidenza non indifferente sul bilancio familiare. Ma risparmiare, al di là della scelta del gestore cui affidarsi, è possibile grazie ad alcuni accorgimenti.
Anzitutto, non bisogna sottovalutare la corretta manutenzione della caldaia (peraltro obbligatoria) dato che una caldaia pulita è più efficiente e quindi consuma meno. Poi bisogna assicurarsi che i termosifoni non siano coperti da tende o rivestimenti, che limitando la circolazione dell’aria diminuiscono anche la capacità riscaldante dell’elemento. Un risparmio importante, fino al 15%, può arrivare poi dall’installazione di valvole termostatiche su ogni singolo radiatore, così da poterne regolare individualmente la temperatura (ad esempio abbassandola in camera da letto o spegnendo i caloriferi in camere inutilizzate).

L’accorgimento più importante di tutti per ottenere un risparmio sensibile in bolletta è però quello di utilizzare al meglio il termostato, regolandolo a non più di 20 °C, temperatura che assicura un buon comfort e, al tempo stesso, consente di ridurre i costi: ogni grado in più di temperatura, secondo gli esperti, fa aumentare del 6-7% i costi del riscaldamento. E ancora, bisogna ricordarsi di abbassare la temperatura durante le ore notturne fino a un massimo di 16-18 °C: quando si è sotto le coperte, infatti, il riscaldamento al massimo è superfluo (e una temperatura ambiente troppo elevata durante il sonno ne compromette la qualità). Certo, regolare manualmente tutti i giorni la temperatura ambiente è un compito noioso (e spesso si rischia anche di dimenticarsene): la soluzione sono i termostati intelligenti di ultima generazione, che non solo provvedono autonomamente alla regolazione della temperatura diurna e di quella notturna, ma grazie ai loro sensori sono anche in grado di “apprendere” le abitudini della famiglia, abbassando il riscaldamento quando rilevano che in casa non c’è nessuno (o quando sono già tutti a letto) e rialzandola (grazie ad apposite app e alla geolocalizzazione) quando è previsto il rientro degli occupanti dell’appartamento, così da far trovare sempre una casa calda e accogliente ma senza sprechi, come il termostato EasyControl di Bosch.