FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Usa, distrugge il fucile con una sega elettrica per protesta contro la diffusione delle armi

L’uomo ha lanciato lo slogan “One less” per dire basta alle armi dopo la strage avvenuta in Florida

Il gesto simbolico di Scott-Dani Pappalardo sta facendo il giro del mondo. L’uomo, profondamente colpito dalla strage avvenuta mercoledì 14 febbraio in un liceo della Florida, ha deciso di sbarazzarsi del suo fucile AR-15 in segno di protesta contro la diffusione delle armi negli Stati Uniti. Per fare ciò, ha deciso di utilizzare un metodo poco convenzionale: tagliarlo in due con una sega elettrica. Nel video che ha condiviso su Facebook, Scott-Dani Pappalardo spiega le ragioni del suo gesto con un toccante discorso sul valore della vita umana, prima di distruggere il fucile con la sega elettrica. “Ora ce n’è One less, Una in meno” dichiara, mostrando ciò che resta dell’arma. L’uomo deteneva legalmente quel fucile da trent’anni e lo utilizzava esclusivamente per allenarsi al poligono di tiro. "Potrei sbarazzarmene vendendolo a qualcuno, ma non vorrei che venisse usato per un’altra strage. Il diritto di possedere un'arma non vale di più della vita di una persona".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali