FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Turchia, ucciso lʼambasciatore russo a colpi di pistola: freddato lʼaggressore

Secondo Mosca si tratta di attentato terroristico. Lʼattentatore, che parlava di vendetta per la Siria, avrebbe urlato: "Allah Akbar"

L'ambasciatore russo in Turchia, Andrei Karlov, è stato ucciso a colpi d'arma da fuoco in un agguato ad Ankara. Fonti di Mosca, citate dai media locali, hanno precisato che il diplomatico stava tenendo un discorso a una mostra fotografica quando è stato aggredito da un estremista islamico. Altre tre persone ferite. L'aggressore, che parlava di vendetta per la Siria, è stato poi ucciso dalla polizia. Fermate la sorella e la madre del killer.

Vendetta per Aleppo - "Noi moriamo ad Aleppo, tu muori qui". E' questa una delle frasi che l'attentatore, un agente di polizia, avrebbe urlato prima di sparare all'ambasciatore russo ad Ankara. L'uomo avrebbe gridato anche "Allah Akbar".

Mosca: "E' un atto terroristico" - La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha definito l'omicidio "un atto terroristico" e ha sottolineato che la questione sarà sollevata lunedì davanti al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite. "Oggi è un giorno tragico per la diplomazia russa, oggi ad Ankara l'ambasciatore russo è stato ferito a morte durante un evento pubblico", ha dichiarato. "Abbiamo ricevuto assicurazioni dalle autorità di Ankara che i responsabili verranno puniti", hanno fatto sapere dal ministero.

Putin informato - L'aggressione si è verificata il giorno prima della riunione a Mosca tra i ministri degli Esteri di Russia, Iran e Turchia per discutere di Aleppo. Il presidente russo Vladimir Putin è stato informato dell'accaduto. Lo ha riferito Dmitri Peskov, portavoce del leader del Cremlino, secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa Interfax.

Ankara: "Gesto vile" - Di "vile atto terroristico" parla anche il ministro degli Esteri turco, che "condanna" aspramente il gesto aggiungendo: "L'ambasciatore Karlov è stato un diplomatico eccezionale che ha lavorato in un periodo difficile in Turchia e si è guadagnato la stima di tutto lo stato per le sue capacità personali e professionali. Non permetteremo che questo attacco oscuri l'amicizia tra Turchia e Russia". Tutti i responsabili, promettono ad Ankara, saranno assicurati alla giustizia turca.

Gentiloni: "Vicini alla Russia" - Vicinanza "alla federazione russa" viene espressa dal premier Paolo Gentiloni "per l'orrenda uccisione dell'ambasciatore Karlov ad Ankara".

Turchia, ambasciatore russo ad Ankara ucciso a colpi di pistola

Mogherini: "Scioccata da un attacco assurdo" - "Sono stata profondamente scioccata dalla notizia dell'inconcepibile attacco contro l'ambasciatore ad Ankara", scrive l'alto rappresentante Ue per la politica estera, Federica Mogherini, al ministro russo Sergey Lavrov, porgendo le condoglianze "alla famiglia, ai suoi colleghi e alle autorità russe". La Mogherini aggiunge che "l'Unione europea condanna nel modo più forte possibile questo attacco contro il rappresentante del vostro Paese in Turchia" ed esprime "la nostra solidarietà con la Russia di fronte a questo criminale atto di violenza".

Hollande: "Forte condanna" - Il presidente francese Francois Hollande "condanna con forza l'assassinio dell'ambasciatore russo ad Ankara", si legge in una nota dell'Eliseo.

Alfano: "Profondo sdegno" - "Esprimo profondo sdegno e la più forte condanna per l'uccisione dell'ambasciatore russo in Turchia", dice il ministro degli Esteri Angelino Alfano. "Il governo italiano è vicino alla famiglia e manifesta la sua solidarietà alla Russia".

Johnson: "Vile assassinio" - E arriva anche il commento del ministro degli Esteri britannico Boris Johnson, che parla di un "assassinio vile e spregevole".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali