FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Turchia, terremoto di magnitudo 6.8 nell'est: sale a 29 il bilancio dei morti

Il sisma è stato avvertito venerdì sera, con epicentro a 6,7 chilometri di profondità vicino alla città di Sivrice, nella provincia orientale di Elazig. Erdogan: "Supereremo anche questa prova"

Un terremoto di magnitudo 6.8 è stato registrato nell'Est della Turchia, nella provincia di Elazig. Lo rende noto l'osservatorio sismologico di Kandilli a Istanbul, precisando che la scossa è avvenuta a una profondità di 10 km. Come riferito dalla protezione civile di Ankara, almeno 29 persone sono morte, mentre i feriti accertati sono più di 1.200. Diversi edifici sono andati distrutti. 

Alcuni edifici sono crollati. Il sisma è stato avvertito alle 20:55 ora locale. L'epicentro, a una profondità di 6,7 chilometri, è stato localizzato vicino alla città di Sivrice, nella provincia orientale di Elazig. La prima scossa è stata seguita da numerose altre di assestamento, le più forti con magnitudo 5.4 e 5.1. Elazig si trova a circa 750 chilometri a Est della capitale, Ankara. 

 

Secondo l'agenzia governativa per la Protezione civile oltre 550 persone sono rimaste ferite. "I soccorritori stanno cercando di estrarre almeno 30 persone bloccate sotto le macerie degli edifici crollati a Elazig", ha detto il ministro degli interni Suleyman Soylu.

 

Polvere, macerie e palazzi crollati: terribile terremoto in Turchia

 

Erdogan: "Supereremo anche questa prova" "Abbiamo già vissuto numerosi terremoti, ma con la pazienza il nostro popolo è sempre riuscito a superare queste prove". Lo ha detto il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, visitando i luoghi colpiti dal sisma. Il leader di Ankara ha anche partecipato ai funerali di alcune delle vittime. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali