FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Studente arrestato in Egitto, Zaki è stato trasferito e ha visto la famiglia | "Non è stato maltrattato"

La Procura ha fissato unʼudienza per il 15 febbraio. Accolto lʼappello dei legali del giovane

Patrick George Zaki, lo studente egiziano dell'università di Bologna arrestato a Il Cairo, è stato trasferito dalla stazione di polizia di Mansura-2 a un'altra stazione, Talkha, a breve distanza. Lo rende noto l'Ong Eipr. La famiglia e i legali dell'organizzazione hanno potuto visitarlo anche se per meno di un minuto. Zaki è in condizioni di detenzione "meno favorevoli" rispetto all'altro luogo, ma "non è stato maltrattato". 

La Procura di Mansura ha fissato per sabato 15 febbraio un'udienza dopo l'appello dei legali dello studente 27enne contro l'ordinanza dell'8 febbraio in cui le autorità egiziane hanno deciso di trattenere in custodia il giovane per 15 giorni.

 

Amnesty: "Italia può fare la differenza" "Questa data intermedia ci conferma che sono giorni cruciali in cui l'Italia può fare la differenza". Lo ha detto Riccardo Noury, portavoce di Amnesty International Italia, commentando la decisione della
Procura egiziana di fissare un'udienza.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali