FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caucus in Nevada, trionfa Donald Trump: "Guantanamo rimarrà, muro con il Messico"

Per il New York Times lʼunica persona che potrebbe fermare Trump è lo stesso Trump, attraverso polemiche e dichiarazioni che potrebbero danneggiarlo. Anche se quelle con il Papa non lo hanno fermato

Caucus in Nevada, trionfa Donald Trump: "Guantanamo rimarrà, muro con il Messico"

Donald Trump ha vinto i caucus repubblicani del Nevada: è la sua terza vittoria consecutiva. "I prossimi due mesi saranno fantastici", ha commentato il magnate americano. "Amo questo Paese ma stiamo andando nella direzione sbagliata. Manterremo Guantanamo e costruiremo il muro con il Messico", ha aggiunto. Per il New York Times, l'unica persona che potrebbe fermare Trump è lo stesso Trump, attraverso dichiarazioni che potrebbero danneggiarlo.

Caucus in Nevada, trionfa Donald Trump: "Guantanamo rimarrà, muro con il Messico"

Per il New York Times l'unica persona che potrebbe fermare Trump è lo stesso Trump, attraverso polemiche e dichiarazioni che potrebbero danneggiarlo.

leggi tutto

I risultati definitivi - Trump ha vinto con il 45,9% dei voti conquistando 14 delegati. Il tycoon ha incassato il 45% delle preferenze dei Latinos. Al secondo posto, staccato di oltre venti punti, il senatore della Florida Marco Rubio, con il 23,9% (7 delegati). Rubio finora non ha vinto alcun round ma si accredita come candidato dell'establishment Gop. Lo segue il senatore ultraconservatore del Texas, Ted Cruz, con il 21,4% (6 delegati). Sotto il 5% gli altri candidati.

Per il newyorchese Trump è la terza vittoria consecutiva dopo il successo nelle primarie di New Hampshire e South Carolina. Nei caucus dell'Iowa Trump era arrivato secondo dopo il senatore texano Ted Cruz.

Caos al voto - I caucus repubblicani in Nevada non smentiscono la tradizione che li vuole complessi e con una lunga scia di polemiche, fra irregolarità e disorganizzazione. L'edizione 2016 è caratterizzata da presunte frodi, mancati controlli dei documenti, voti doppi, intimidazioni e anche due uomini vestiti con gli abiti del Ku Klux Klan a sostegno di Donald Trump, il vincitore dei caucus. Unica nota positiva è che questa volta, a differenza di quanto accaduto nel 2000 e nel 2012, i risultati - almeno quelli preliminari - sono arrivati rapidamente dopo la chiusura dei seggi.

Volontari sostengono Trump, polemiche - Ma le maggiori polemiche riguardano i volontari, alcuni dei quali indossavano magliette e gadget a sostegno di Trump. Polemiche talmente accese, alimentate dai social media sui quali sono circolate le foto dei volontari sotto accusa, che hanno costretto il partito repubblicano a intervenire in due diverse occasioni. La prima per rassicurare: non c'è nessuna irregolarità nel voto. La seconda per spiegare che non è contro la legge per i volontari indossare magliette e gadget a favore di uno dei candidati.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali