FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Scontri e proteste in Cile, imposto il coprifuoco a Santiago e dintorni: 10 morti durante saccheggi

Lʼesercito aiuterà la polizia a pattugliare le strade durante lʼemergenza dichiarata per 15 giorni

Non sembrano destinati a fermarsi i disordini in Cile dove da giorni la tensione è alle stelle per le proteste iniziate a Santiago, ma ben presto diffusesi in tutto il Paese, a causa dell'aumento dei prezzi del trasporto pubblico. Dichiarato lo stato di emergenza per 15 giorni e il coprifuoco dalle 22 alle 7 nella capitale. Nei disordini morte almeno dieci persone.

Lo stato di emergenza conferisce alle autorità il potere di restrizione della libertà di movimento e di assembramento. 

 

La polizia ha riferito di 156 agenti e 11 civili feriti, e oltre 300 persone arrestate. Eventi culturali e sportivi sono stati cancellati e i negozi sono rimasti chiusi, come pure l'intera rete di trasporto.

 

Dieci vittime nei disordini - Il clima di caos che si respira nel Paese ha portato a saccheggi di supermercati e negozi. Stando a quanto reso noto dai media locali, tre persone sarebbero rimaste uccise in un incendio scoppiato in un supermerket nel comune di San Bernardo: i vigili del fuoco hanno trovato due corpi carbonizzati mentre un terzo è morto in ospedale. Altre 5 sarebbero morte nel rogo di una fabbrica di abbigliamento saccheggiata e data alle fiamme a Renca, comune della provincia di Santiago. Altre due vittime infine durante il saccheggio ad un grande magazzino di materiali per l'edilizia e il bricolage, durante il quale si e' sviluppato un incendio.

 

Pinera sospende aumenti tariffe della metropolitana - Il presidente del Cile Sebastian Pinera ha intanto annunciato la sospensione dell'aumento del prezzo dei biglietti della metropolitana, ultimo di una serie di rincari che aveva fatto esplodere il malcontento popolare in proteste di piazza e violenze. "Ho ascoltato con umiltà la voce della gente - ha detto Pinera - e non avrò paura di continuare a farlo, perché così si costruiscono le democrazie. Ho deciso di sospendere l'aumento del metro, ciò che richiederà la rapida approvazione di una legge, finché concorderemo un sistema per proteggere meglio i nostri compatrioti".
 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali