FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Salah dopo lʼarresto: "Finalmente è finita" Strage Parigi, identificato secondo sospetto

La polizia belga ha diffuso le foto di Najim Laachraoui, ancora in fuga insieme al complice Mohamed Abrini

Salah dopo l'arresto: "Finalmente è finita" Strage Parigi, identificato secondo sospetto

La polizia belga ha identificato il secondo terrorista ancora in fuga (l'altro è Mohamed Abrini) accusato di aver pianificato gli attacchi a Parigi. L'uomo, che si nascondeva dietro l'identità di Soufiane Kayal, è in realtà il 25enne Najim Laachraoui. Contro di lui spiccato un mandato d'arresto. Intanto emergono nuovi particolari sull'arresto di Salah Abdeslam che, subito dopo la cattura, si è detto contento che fosse "finita. Non ne potevo più".

Strage Parigi, tracce di Dna di Laachraoui su cinture esposive - E mentre la polizia belga ha diffuso le foto e l'identikit di Najim Laachraoui, sue tracce di Dna sono state individuate su diverse cinture esplosive ritrovate in Francia. Lo hanno riferito i media transalpini.

Detonatori nell'appartamento dove si era nascosto
Salah - Intanto emerge che alcuni detonatori sono stati trovati all'interno dell'appartamento di Rue du Dries, a Forest, dove si era nascosto Salah. Lo ha reso noto una fonte inquirente al quotidiano Le Soir. Si tratta della casa dove martedì c'è stata una sparatoria dopo l'irruzione per una perquisizione da parte di quattro agenti belga e due francesi. Nel covo erano già stati trovati anche un kalashnikov, 11 caricatori, una bandiera dell'Isis e un libro sul salafismo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali