FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Razzismo, pugno duro in Inghilterra: arrestato tifoso del Manchester City che ha mimato il gesto della scimmia

Lʼuomo, di 41 anni, è stato anche bandito dallo stadio della squadra allenata da Guardiola: "Gesto inaccettabile"

Pugno di ferro contro il razzismo negli stadi nel Regno Unito. La polizia britannica ha individuato e arrestato nel giro di poche ore un tifoso del Manchester City che sabato aveva preso di mira con insulti razzisti due giocatori durante il derby di Premier League perduto dalla squadra di Guardiola per 2 a 1. Il tifoso, un 41enne, è stato inoltre bandito dallo stesso City e rischia di perdere il posto di lavoro. La sua azienda, infatti, lo ha sospeso.

Il tifoso ha mimato il gesto della scimmia L'episodio incriminato è successo durante il secondo tempo, quando l'uomo ha preso di mira Fred e Jesse Lingard dagli spalti dell'Etihad Stadium, mimando fra l'altro gesti scimmieschi.

 

"Nessuna tolleranza nei confronti del razzismo" "Il razzismo non può essere tollerato in nessuna forma nel calcio e nella nostra società, spero che questo arresto possa dimostrare la nostra determinazione", ha detto Chris Hill, sovrintendente della Greater Manchester Police. "Continuiamo a collaborare con le societù del Manchester City e dello United nelle indagini", ha concluso Hill, precisando che l'individuo è stato fermato subito dopo la denuncia dei fatti per essere interrogato.

 

Guardiola: "Gesto inaccettabile, giusta la decisione del club" “Il City - si legge sui social della squadra - applica una politica di tolleranza zero in materia di discriminazione di qualsiasi tipo e chiunque venga ritenuto colpevole di abusi razziali sarà bandito dal club a vita”. D'accordo anche il tecnico Josep Guardiola: "Gesto inaccettabile, il club ha preso posizione e ha tutto il mio sostegno”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali