FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Quattro Paesi del G7 metteranno al bando l'export russo di oro | Kiev: servono sanzioni più aggressive

Il presidente del Consiglio Ue, Charles Michel: "Favorevole a nuove restrizioni contro Mosca, ma dobbiamo tenere in considerazione anche i nostri interessi economici"

oro lingotto
-afp

Quattro Paesi del G7 (Usa, Gran Bretagna, Giappone, e Canada) metteranno al bando l'export russo di oro per impedire agli oligarchi di acquistare il metallo prezioso nel tentativo di evitare l'impatto delle sanzioni imposte contro Mosca.

L'iniziativa "colpirà direttamente gli oligarchi russi e il cuore della macchina da guerra di Putin", ha detto il primo ministro britannico Boris Johnson.

Kiev: "G7 risponda alla Russia con sanzioni più aggressive"

- Dal canto suo il governo ucraino ha chiesto al G7 di rispondere agli attacchi missilistici russi su Kiev con sanzioni più aggressive. "Apprezziamo l'embargo sulle esportazioni di oro russo, ma nel nuovo pacchetto di sanzioni dovrebbe essere incluso l'embargo sul gas", ha affermato Andriy Yermak, capo dell'ufficio del presidente Zelenksy.


 


Michel: "Favorevole a nuove sanzioni, ma attenzione agli interessi Ue"

- Sulle sanzioni è intervenuto anche il presidente del Consiglio Ue. "Noi puntiamo molto sul coordinamento delle sanzioni e sull'implementazione che deve essere il prossimo step", ha detto Charles Michel in conferenza stampa al castello di Elmau, dove si svolge il G7. "Le sanzioni devono impattare sulle facoltà della Russia che sta conducendo una guerra, ma dobbiamo tenere in considerazione anche i nostri interessi economici", ha sottolineato.


G7, il vertice al Castello di Elmau


 


 


TI POTREBBE INTERESSARE

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali