FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

TEMPO REALE

Manchester, accoltella persone a caso fuori da un centro commerciale: cinque feriti, uno è in condizioni "critiche"

In azione un lupo solitario: arrestato, è accusato di terrorismo

Almeno cinque persone sono state accoltellate a Manchester, in Gran Bretagna, all'esterno del centro commerciale Arndale. Un uomo, armato di coltello, si è lanciato contro persone e clienti scelti, secondo alcuni testimoni, a caso. L'aggressore, un uomo intorno ai 40 anni, è stato arrestato dopo essere stato atterrato dagli agenti con la scarica elettrica di un taser. E' stato incriminato per terrorismo.

La struttura è stata subito isolata dalla polizia. Molti passanti raccontano di scene di paura, testimoniate anche da alcuni video. L'uomo è stato bloccato e arrestato nel giro di pochi minuti, e per fortuna nessuno è rimasto ucciso. Ma la sua incursione ha precipitato di nuovo la Gran Bretagna nell'incubo del terrore. 

 

Cinque i feriti, uno è in condizioni "critiche" - L'aggressione fra i negozi dell'Arndale Centre è durata in tutto 5 minuti, il tempo necessario a colpire 5 persone, tre delle quali - una donna, una ragazza di 19 anni e un uomo sulla cinquantina - costretti al ricovero in ospedale per la gravità delle ferite. I medici assicurano che nessuno rischia di perdere la vita, anche se una delle vittime è in condizioni definite "critiche".

 

Bloccato con il taser da un agente - L'aggressore, da parte sua, non ha mostrato alcuna esitazione, lanciandosi anche contro i primi agenti disarmati intervenuti per fermarlo: finché uno di questi non è riuscito ad atterrarlo per strada, fuori dal centro commerciale, con la scarica elettrica di un taser, come mostrato in uno dei video amatoriali girati in presa diretta.  

 

L'accusa di terrorismo - L'uomo, del quale non è per ora nota l'identità, ma solo l'età approssimativa, attorno ai 40 anni, è stato inizialmente incriminato per aggressione plurima aggravata. Poi anche per violazione del Terrorism Act. Il movente e la possibile ispirazione sono in effetti ancora da accertare, ha precisato il numero due della polizia di Manchester, l'assistant chief constable Russ Jackson, sottolineando che il reato di terrorismo è contestato al momento per il modus operandi. La pista di un cane sciolto in preda a un qualche raptus di odio, e magari contaminato da tracce di radicalismo islamico-jihadista o di altra natura, appare tuttavia verosimile.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali