FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Omicidio a Santo Domingo, un arresto: lʼitaliano ucciso a calci e pugni

Secondo le autorità locali lʼuomo, trasferitosi nellʼisola 15 anni fa, è stato vittima di una rapina in casa

Un uomo è stato arrestato a Santo Domingo per l'omicidio di Vittorio Giuzzi, il 76enne ucciso a calci e pugni durante una rapina in casa sua. L'italiano si era trasferito nell'isola caraibica, dove viveva da 15 anni. "I miei fratelli sono laggiù per avere risposte certe - dice uno dei tre figli di Giuzzi, di origini bresciane -. Vogliamo riportare papà in Italia. I suoi funerali saranno a Montichiari".

La notizia che una persona era stata fermata per l'omicidio di Giuzzi è stata anticipata da alcuni quotidiani. Il figlio della vittima ha precisato che si tratta di un uomo del luogo e che avrebbe agito senza altri complici.

Vittorio Giuzzi aveva scelto di vivere a Batista San Juan de la Maguana, cittadina di poco meno di tremila abitanti la cui principale fonte di sostentamento è l'agricoltura. Giuzzi si era dedicato proprio a questo comparto avviando un'attività: coltivava avocado, caffè e fagioli che poi vendeva anche all'estero. Secondo la ricostruzione delle autorità locali, l'imprenditore è stato vittima di una rapina in casa e sarebbe stato ucciso a calci e pugni dopo aver tentato inutilmente di resistere.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali