FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Obama andrà a Hiroshima ma non chiederà scusa: "Truman usò la bomba atomica per motivi giusti"

A fine maggio la storica visita, la prima di un presidente Usa in carica. La Casa Bianca: "Eʼ il momento giusto"

Obama andrà a Hiroshima ma non chiederà scusa: "Truman usò la bomba atomica per motivi giusti"

Nella sua visita a Hiroshima, Barack Obama non rimetterà in discussione la decisione degli Stati Uniti di sganciare la bomba atomica sopra la città durante la Seconda guerra mondiale. Lo afferma Ben Rhodes, il consigliere alla Sicurezza nazionale della Casa Bianca, sottolineando che è questo "il momento giusto" per il viaggio del presidente in Giappone.

Secondo quanto riferito da Josh Earnest, portavoce della Casa Bianca, Barack Obama ritiene che l'allora presidente Usa Harry Truman prese la decisione di usare la bomba atomica ad Hiroshima "per motivi giusti", per "far cessare una guerra terribile". Non ci si devono aspettare scuse, quindi.

Obama sarà il primo presidente americano in carica a recarsi a Hiroshima. Ad aprire la strada era stato, ad aprile, il segretario di Stato John Kerry, che nella città distrutta dalla bomba sganciata nel 1945 aveva visitato il Memoriale della Pace. Obama arriverà a Hiroshima alla fine del suo viaggio in Asia, il decimo da quando è alla Casa Bianca, dopo la riunione del G7 che si svolgerà proprio in Giappone. Il tour del presidente americano, dal 21 al 28 maggio, inizierà dal Vietnam, altra tappa altamente simbolica dove avrà una serie di incontri ad Hanoi e ad Ho Chi Min City.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali