FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Noel Gallagher riapre la Manchester Arena in lacrime

Lʼevento è culminato con "Donʼt Look Back in Anger”, diventato lʼinno della rinascita di Manchester dopo lʼattentato

Noel Gallagher riapre la Manchester Arena in lacrime

Sono passati più di tre mesi da quando, alla Manchester Arena, durante il concerto di Ariana Grande, un attentato terroristico ha causato la morte di 22 persone. Dopo centodieci giorni - sabato 9 settembre - la struttura ha riaperto con un grande evento live: un concerto di beneficenza. Tra i grandi cantanti presenti anche Noel Gallagher, visibilmente commosso di fronte alle 14mila persone che hanno partecipato.

L'evento live è culminato con “Don't Look Back in Anger”, diventato una sorta di inno della rinascita di Manchester dopo l'attentato. “Ogni volta che cantate, vinciamo. Quindi cantate come non avete mai fatto prima”, ha detto l'ex Oasis introducendo la canzone. Gallagher ha suonato - insieme alla sua band, gli High Flying Birds - anche altri successi condivisi in passato con suo fratello Liam. 

Gli screzi con il fratello - Ancora scintille tra i fratelli Gallagher, nonostante l'intento solidale dell'evento. Il pianto di Noel non è stato apprezzato dal fratello Liam, che ha pubblicato un tweet di accusa sui social: "Si è commosso, dai, non ve la bevete, perché a lui non gliene frega un c...".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali