FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Marò, per lʼItalia ci sono "tutti i presupposti per il rientro di Salvatore Girone"

Lo ha detto lʼambasciatore Francesco Azzarello, agente del governo davanti al Tribunale arbitrale internazionale dellʼAja, alla vigilia dellʼudienza.

Marò, per l'Italia ci sono "tutti i presupposti per il rientro di Salvatore Girone"

"L'Italia è convinta vi siano i presupposti, sia giuridici sia umanitari, affinché il Tribunale arbitrale possa considerare positivamente la possibilità di far rientrare Salvatore Girone". Lo ha detto l'ambasciatore Francesco Azzarello, agente del governo italiano davanti al Tribunale arbitrale internazionale dell'Aja. Mercoledì si terrà l'udienza sulla richiesta di rimpatrio del marò ancora trattenuto in India.

Intanto il Collegio di Difesa italiano è in riunione permanente all'Aja dal giorno di Pasqua per preparare al meglio gli interventi davanti ai giudici.

La "squadra" della difesa italiana - La squadra è la stessa che lo scorso agosto difese le posizioni dell'Italia davanti al Tribunale sul diritto del mare di Amburgo (Itlos), composta da esperti e avvocati di fama internazionale, italiani e di altre nazionalità, tra cui Sir Daniel Bethlehem, ex capo del servizio giuridico del Foreign Office britannico, il suo predecessore Sir Michael Wood, e ancora, tra gli altri, Guglielmo Verdirame, Paolo Busco e Ida Caracciolo.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali