FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Lʼhacker-eroe che fermò il virus WannaCry arrestato negli Usa

Il 22enne britannico Marcus Hutchins è stato fermato dallʼFbi a Las Vegas mentre partecipava a un incontro sulla cybersicurezza. Ecco le accuse

L'hacker-eroe che fermò il virus WannaCry arrestato negli Usa

A 22 anni era riuscito a fermare il più grosso cyberattacco del secolo contro le banche, ora è finito in manette con l'accusa, tra le altre, di rubare password e username degli utenti dei siti degli istituti di credito. La parabola dell'hacker-eroe che salvò il mondo da WannaCry, il britannico Marcus Hutchins, è stata fin troppo breve: il giovane, conosciuto nel mondo della pirateria informatica come Malwaretech, è stato arrestato dall'Fbi a Las Vegas mentre partecipava al grande raduno hacker Def Con sulla cybersicurezza.

Hutchins è accusato, con altri individui, di aver fabbricato e distribuito il virus Kronos, concepito per rubare informazioni relative alle transazioni bancarie online di istituti di credito in Gran Bretagna, Canada, Germania, Polonia e Francia. L'atto d'accusa sostiene che Hutchins avrebbe distribuito questo virus sul "dark web", la parte clandestina di Internet.

Wannacry fu il ransomware responsabile di un'epidemia su larga scala avvenuta nel maggio 2017 che infettò i sistemi informatici di numerose aziende e organizzazioni in 150 Paesi, quasi tutto il mondo, Italia compresa. Il malware era stato diffuso attraverso finte email e una volta nel pc criptava i file bloccandone l'accesso; per sbloccarli veniva richiesto un riscatto in bitcoin.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali