FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Italiano fa selfie a New York, Isis ritocca foto: interrogato da Fbi

Una banale foto con il passamontagna, a gennaio, fa scattare un allarme terrorismo grazie a un logo inserito da simpatizzanti Isis. Alla fine lʼuomo è stato scagionato

Italiano fa selfie a New York, Isis ritocca foto: interrogato da Fbi

Disavventura per un turista sardo nel mirino dell'Fbi. L'uomo, a gennaio, si era scattato una foto al Metropolitan Museum di New York, ma l'Isis ha rubato e modificato l'immagine inserendo il logo del Califfato a sua insaputa. E' scattato un allarme per un possibile attentato. L'Fbi è risalita, grazie ai movimenti bancari e ai video delle telecamere, al nostro connazionale. L'uomo, dopo essere stato interrogato, è stato ritenuto innocente.

A darne notizia è il quotidiano New York Post. L'italiano nella foto, scattata durante una vacanza negli Usa, indossava un passamontagna nero per proteggersi dal freddo di quei giorni. Forse è stato questo dettaglio a far scattare l'idea in qualche simpatizzante dell'Isis a modificare la foto aggiungendovi anche minacce per gli Usa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali