FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Istanbul, Isis voleva colpire lo stadio: progettava un attentato come Parigi

Il piano sventato prevedeva che un kamikaze si sarebbe fatto saltare in aria al termine del match Galatasaray-Fenerbahce. Derby rinviato

Istanbul, Isis voleva colpire lo stadio: progettava un attentato come Parigi

L'Isis progettava un attacco in grande stile, simile a quello di Parigi, per il derby di Istanbul Galatasaray-Fenerbahce, rinviato domenica sera proprio per una "seria" minaccia di attacchi terroristici. Lo riferiscono fonti di intelligence turche, secondo cui il piano sventato prevedeva che un kamikaze si sarebbe fatto saltare in aria allo stadio a fine partita, causando il panico tra la folla. I complici avrebbero poi aperto il fuoco sui tifosi.

Il piano prevedeva originariamente un attacco durante le celebrazioni del Newroz, il capodanno curdo . I jihadisti dello Stato islamico avrebbero però deciso di cambiare obiettivo dopo che le relative manifestazioni erano state vietate in quasi tutta la Turchia.

La mente dell'attacco sventato sarebbe "l'emiro di Gaziantep" Yunus Durmaz, tra i 3 "super-terroristi" dell'Isis che le autorità turche ritengono pronti ad attacchi suicidi immediati e in grande stile. Durmaz, nome in codice "Ebu Ali", era già sospettato di essere la mente dell'attentato kamikaze che a ottobre ha ucciso 103 persone al corteo filo-curdo alla stazione di Ankara.

Le autorità turche avevano inizialmente pensato di far giocare la partita Galatasaray-Fenerbahce, prevista alle 20 locali, senza pubblico sugli spalti. In seguito, è giunta la decisione di rinviarla. In un'intervista alla tv statale Trt il presidente Recep Tayyip Erdogan ha parlato di "serie indicazioni di intelligence" su possibili azioni terroristiche.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali