ARRESTATE 5 PERSONE

Iran, triplo attacco kamikaze a Teheran: sparatorie ed esplosioni | L'Isis rivendica, arrestati 5 sospetti

Attentati al Parlamento, al mausoleo di Khomeini e in una stazione della metro. 13 vittime e 52 feriti il bilancio. Sventato un quarto attentato. Alcuni terroristi erano vestiti da donne

08 Giu 2017 - 10:07

Teheran sotto attacco con tre distinte azioni di matrice terroristica, rivendicate dall'Isis, sferrate presso il Parlamento iraniano e il mausoleo dell'Ayatollah Khomeini. Un terzo attacco alla stazione della metro del monumento. In tutti i casi è entrato in azione un kamikaze. Il bilancio ufficiale è di 13 morti e 52 feriti. Le forze di sicurezza hanno ucciso i terroristi e arrestato altri 5 sospetti. La situazione è tornata sotto controllo.

Il presidente del Parlamento iraniano, Ali Larijani, ha riferito che l'attacco ha provocato "danni inferiori a quelli previsti, grazie alle forze di sicurezza dimostratesi pienamente in grado di gestire gli aggressori codardi". Per Larijani, "l'attacco dimostra che i terroristi hanno l'Iran come obiettivo" perché "il Paese rappresenta un hub attivo ed efficace nella lotta al terrorismo". Alcuni terroristi hanno agito vestiti da donne.

Un kamikaze si è fatto esplodere nel Parlamento - Un kamikaze si è fatto esplodere al parlamento di Teheran. Secondo la tv iraniana, si tratta di un uomo, mentre una donna si è fatta saltare in aria al mausoleo di Khomeini, nel Sud della Teheran. Sarebbero dunque due gli attentatori suicidi entrati in azione. Secondo i media iraniani, durante l'attacco alcuni parlamentari hanno scandito slogan contro gli Stati Uniti.

L'assalto al mausoleo - Gli aggressori che hanno attaccato il Mausoleo di Khomeini a Teheran hanno sparato sulla folla all'interno del monumento ferendo un numero imprecisato di persone e uccidendone una: lo riferisce Press tv. Oltre all'attentatore suicida, un altro assalitore è rimasto ucciso in uno scontro a fuoco, un secondo si sarebbe suicidato ingerendo una capsula di cianuro, e un terzo, una donna, sarebbe stata catturata.

Al Arabiya: c'è l'Isis dietro gli attacchi a Teheran - Secondo Al Arabiya, l'Isis ha rivendicato il duplice attacco a Teheran. La notizia viene per ora data dal canale in lingua farsi dell'emittente con quartiere generale negli Emirati Arabi, che cita fonti libiche, cosa che viene accolta con una pioggia di critiche e accuse di "propaganda" dai social network iraniani.

Il terzo attacco nella metro - Un'esplosione è stata poi udita alla metropolitana del Mausoleo di Khomeini a Teheran: lo scrive l'agenzia di stampa iraniana Fars. La metropolitana si trova a due passi dal Mausoleo ed alcuni media ipotizzano si tratti di un terzo attacco.

Sventato un altro attentato: arresti - Le forze di sicurezza iraniane sono riuscite a sventare un ulteriore attentato nel Paese, arrestando una "squadra di terroristi". Lo ha riferito il capo del dipartimento antiterrorismo del ministero dell'Intelligence iraniano.

Commenti (0)

Disclaimer
Inizia la discussione
0/300 caratteri