FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Incidente pullman in Germania, morta una donna italiana | La causa è stato un colpo di sonno dellʼautista

Rimasti feriti i due figli della donna. A bordo del mezzo cʼerano 75 persone

Incidente pullman in Germania, morta una donna italiana | La causa è stato un colpo di sonno dell'autista

Una 63enne italiana, Cristina Pavanelli, di Baselga del Bondone (Trento), è morta in un incidente avvenuto in Germania sull'autostrada A9, presso Lipsia. La donna era a bordo di un pullman Flixbus in viaggio da Berlino verso Monaco che è uscito di strada rovesciandosi. Era in Germania per assistere alla finale di Champions League di pallavolo. Con lei c'erano il figlio e la figlia, rimasti feriti, ma che non risultano in pericolo di vita.

Secondo le prime indagini la causa sarebbe stata un colpo di sonno dell'autista, ha riferito un portavoce della polizia a Dpa. In tutto sedevano nel bus 75 passeggeri, di questi sette sono stati gravemente ferite nell'incidente, mentre il resto sono rimasti feriti solo leggermente. Per alcune ore della notte l'autostrada tedesca A9 è rimasta chiusa al traffico, anche se l'incidente non ha coinvolto altre auto oltre il bus.

La compagnia FlixBus in una nota ha espresso vicinanza alla famiglia della vittima e "rivolge i propri pensieri ai passeggeri e all'autista coinvolti e ai loro parenti e amici". La società - prosegue la nota - è in stretto contatto con tutte le autorità competenti e con l'azienda partner coinvolta. I parenti dei passeggeri coinvolti possono rivolgersi al numero gratuito 0080030013730".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali