FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Il Belgio trema, massima allerta terrorismo Bruxelles: chiusi negozi, metro e cinema

Unʼintera città blindata a causa di una "minaccia grave e imminente". La polizia cerca due uomini che avrebbero una bomba. Secondo i media, uno potrebbe essere il terrorista Salah

Il Belgio trema, massima allerta terrorismo Bruxelles: chiusi negozi, metro e cinema

Il Belgio ha innalzato al livello massimo l'allerta terrorismo a Bruxelles, dopo gli ultimi fermi a seguito degli attacchi di Parigi. Caccia a due uomini che avrebbero una bomba. La città è blindata e le linee della metropolitana resteranno chiuse almeno fino a lunedì. Il premier Charles Michel: "C'è il rischio di attentati simili a Parigi". Il sindaco di Bruxelles ha raccomandato la chiusura di centri commerciali, negozi e caffè. Sospese le attività pubbliche.

Il Belgio trema, massima allerta terrorismo Bruxelles: chiusi negozi, metro e cinema

Polizia cerca due uomini, avrebbero una bomba - Gli inquirenti sono alla ricerca di almeno due uomini di cui uno trasporterebbe una bomba del tipo di quelle azionate dai kamikaze negli attacchi di Parigi. Secondo i media potrebbe essere lo stesso Salah Abdeslam, che è ancora ricercato e che per alcuni suoi amici si troverebbe proprio a Bruxelles.

Sei fermi a Bierges, in zona nota a Salah - Intanto almeno sei giovani sono stati fermati e interrogati dalla polizia in seguito ad un'operazione a Bierges, a pochi chilometri a sud di Bruxelles, nel Brabante vallone. La polizia si è presentata in forze, con sei camionette e diverse volanti. Secondo fonti della Derniere Heure, Salah Abdeslam era solito frequentare quella zona.

Quattro fermi nella centrale piazza del Grand Sablon - Le forze speciali della polizia federale sono intervenute poi verso le 15 per bloccare un veicolo "sospetto" con quattro persone a bordo nella centralissima piazza del Grand Sablon a Bruxelles. I quattro sarebbero stati fermati.

Bruxelles, i punti a rischio - I punti considerati più a rischio nella città di Bruxelles sono compresi nel cosiddetto "pentagono", ovvero il centro storico, la "Chausse'e d'Ixelles", la piazza di "Porte de Nemur" e il quartiere Louise. Si tratta dei maggiori centri commerciali della capitale. Chiusi il City2 nel centro di Bruxelles e il Woluwe Shopping, un centro commerciale all'americana della periferia chic.

Linea speciale per le emergenze - "Non faremo commenti sull'inchiesta per motivi di sicurezza, il centro anti-crisi rivedrà il livello d'allarme domenica a mezzogiorno, nel frattempo raccomandiamo a tutti i cittadini di rispettare le consegne di sicurezza e tenersi informarsi sui canali ufficiali", ha affermato il premier belga. Il governo ha istituito anche una linea speciale per le emergenze che risponde al numero 1771.

"Minaccia grave e imminente" - Poco prima l'Ocam, Centro nazionale di crisi belga, aveva parlato di "minaccia grave e imminente, cosa che richiede specifiche misure di sicurezza e raccomandazioni dettagliate alla popolazione". "In seguito alle ultime valutazioni il centro ha alzato l'allarme terrorismo a livello 4, a significare una minaccia molto grave, per la regione di Bruxelles", aveva aggiunto il ministero degli Interni belga.

Farnesina agli italiani in Belgio: "Seguite le indicazioni delle autorità" - La Farnesina ha diramato un avviso agli italiani che si trovano a Bruxelles: "Si invitano i connazionali a seguire le indicazioni delle autorità belghe".

Comando esercito Usa a dipendenti: non uscite - E in seguito all'innalzamento dell'allerta, il comando delle forze americane in Europa (Eucom) ha vietato ai suoi dipendenti e alle loro famiglie di spostarsi per Bruxelles per 72 ore. "Per chi è a Bruxelles, chiediamo di restare a casa", ha detto Eucom in una nota. Per chi e' fuori dalla regione, l'ordine è di non spostarsi. Sono circa un migliaio i dipendenti militari e della difesa americani in Belgio.

Media: "Arrestato un personaggio chiave" - Un uomo arrestato nella serata di venerdì a Bruxelles è "un personaggio chiave" nell'inchiesta anti-terrorismo. Lo riferiscono fonti vicine all'inchiesta citate dal sito della tv pubblica Rtbf, specificando che l'arresto sarebbe avvenuto in strada nella regione di Bruxelles e che durante la perquisizione della sua abitazione a Molenbeek sono state trovate tre o quattro armi. Altre due sarebbero state trovate in un furgoncino.

Bruxelles e le stragi di Parigi - Un filo rosso lega il Belgio e, in particolare, Bruxelles, ai tragici fatti del 13 novembre a Parigi. Diversi attentatori di Parigi, tra i quali il super ricercato Salah Abdeslam, ancora in fuga, provenivano dal quartiere Molenbeek. E sempre a Molenbeek è cresciuto colui che è stato individuato come la presunta mente dell'attentato, Abdelhamid Abaaoud, ucciso nel blitz di Saint Denis.

Trovati esplosivi a Molenbeek - I media belgi hanno diffuso la notizia del ritrovamento da parte della polizia di "un importante arsenale" comprendente prodotti chimici ed esplosivi a Molenbeek.

Annullata la partita Lokeren-Anderlecht - Intanto la Lega Pro belga ha annunciato di avere annullato la partita di anticipo del campionato di serie A (D1) tra Lokeren e Anderlecht, in calendario alle 20.30 allo Daknamstadion della cittadina fiamminga. L'Anderlecht è la principale squadra di Bruxelles e terza nella classifica del campionato.

Amici di Salah: "Si trova a Bruxelles" - Il terrorista Salah si troverebbe nell'area di Bruxelles da martedì sera. Lo hanno raccontato alla Abc alcuni suoi amici che lui stesso avrebbe contattato via Skype chiedendo aiuto per tornare in Siria. Salah avrebbe confessato agli amici di sentirsi accerchiato sia dalla polizia di tutto il mondo sia dai jihadisti dell'Isis "che lo stanno sorvegliando". Avrebbe anche detto di essere "dispiaciuto" per non essere riuscito a farsi saltare in aria durante l'attacco di venerdì 13 novembre.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali