FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Hulk Hogan, super risarcimento per lo scandalo del video hard: 115 milioni

Il sito Gawker è stato condannato a risarcire i danni alla leggenda del wrestling in seguito allo scandalo scoppiato per la pubblicazione di un suo filmino hard

Hulk Hogan, super risarcimento per lo scandalo del video hard: 115 milioni

Buone notizie per la leggenda del wrestling Hulk Hogan. L'ex wrestler ha infatti vinto la causa contro il sito "Gawker" che nel 2012 aveva pubblicato un suo filmino a luci rosse. Il sito, condannato dalla giuria della Florida, dovrà risarcire Hogan per 115 milioni di dollari, divisi in 55 per danni economici e 60 per danni morali. Nel filmato Hogan era in compagnia dell'ex moglie di un suo amico di allora, il dj americano Bubba Clem.

Nel corso del processo, Hogan ha testimoniato che Clem aveva un "matrimonio aperto" e voleva che sua moglie facesse sesso con lui. Inoltre ha dichiarato di non sapere di essere registrato durante l'atto.

Alla lettura della sentenza la leggenda del wrestling è scoppiata in lacrime. Durante il processo i legali del lottatore hanno portato avanti la tesi secondo la quale il video fosse una violazione della privacy, nonchè un'umiliazione per il loro cliente. A vittoria conseguita questi hanno poi dichiarato: "Mister Bollea (vero nome di Hogan) è straordinariamente felice, il verdetto è una dichiarazione di tutto il disgusto dell'opinione pubblica per l'invasione della privacy travestita da giornalismo".

E' arrivato infine il tweet della felicità di Hulk "Thank you God for justice, only love 4Life"

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali