FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gran Bretagna: ok alla collaborazione con Huawei per il 5G, ma con un "ruolo limitato"

"Siamo rassicurati dal ruolo che ci ha offerto il Regno Unito", ha fatto sapere la compagnia. Intanto Londra precisa che la holding cinese sarà esclusa dalla fornitura di "parti sensibili" della rete. Stati Uniti: "Delusi"

Huawei

La Gran Bretagna continuerà a servirsi di componenti fornite dal colosso cinese Huawei per la realizzazione del nuovo sistema di telecomunicazioni 5G nel Regno. Lo ha annunciato il governo di Boris Johnson. Londra ha però precisato che la holding cinese sarà esclusa da qualunque ruolo nella fornitura di "parti sensibili" della rete. "Siamo rassicurati dal ruolo che ci ha offerto la Gran Bretagna", ha fatto sapere la compagnia.

In altre parole il governo britannico ha annunciato che Huawei sarà autorizzata a partecipare alla realizzazione della rete wireless 5G, ma sarà esclusa dalle parti 'core' del sistema.

 

Il Consiglio di sicurezza nazionale britannico è pronto a decidere se consentire al gigante della tecnologia cinese di costruire parti della sua nuova rete mobile ad alta velocità. Una decisione fondamentale con implicazioni anche sulle relazioni diplomatiche del paese con gli Stati Uniti e la Cina.

 

Fra le limitazioni imposte da Londra alla partecipazione del gigante cinese - oltre al divieto di coinvolgimento nella componentistica dei server - viene indicato un tetto massimo del 35% delle forniture totali del progetto 5G e il divieto per i cinesi di operare vicino a basi militari o siti nucleari britannici.

 

La decisione di Londra non piace, però, agli Stati Uniti che, da parte loro, spingevano per una messa al bando totale della holding cinese, ritenuta da Washington collegata all'intelligence di Pechino.

 

Gli Usa si dicono delusi dalla decisione del Regno Unito di andare avanti con Huawei come spiegato da un funzionario dell'amministrazione Trump. "Non c'è alcuna opzione di sicurezza, siamo di fronte a fornitori di cui non ci si può fidare", si afferma nel commentare la mossa di Londra. 

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali