FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Giallo a Ginevra, wc della banca intasati da migliaia di banconote da 500 euro

Il denaro sarebbe stato tagliato a pezzetti e poi gettato nello scarico dellʼistituto di credito da due donne spagnole

Giallo a Ginevra, wc della banca intasati da migliaia di banconote da 500 euro

La Procura di Ginevra sta seguendo un caso un po' insolito. I wc di una banca Ubs della città svizzera sono stati intasati da migliaia di banconote da 500 euro. Per un totale di circa 100.000 euro, come riporta Le Parisien. Non è ancora chiaro da dove arrivi il denaro, che pare fosse stato tagliato a pezzi. Secondo le prime ricostruzioni emerse dall’inchiesta, i soldi sarebbero appartenuti a due donne spagnole, come riporta la Tribune de Genève.

Il caso - Non è chiaro perché qualcuno abbia voluto liberarsi di questo denaro. Un bottino d’oro che oltre a intasare il bagno della banca ha otturato anche quelli di tre ristoranti nelle vicinanze. Per recuperare i soldi è stato necessario rompere i sanitari. Anche se un cliente di uno dei locali è prima riuscito a prendere qualche banconota. L’uomo potrà cambiare nelle banche nazionali i soldi rovinati con altri utilizzabili, come gli è stato detto dalla polizia. Anche il resto del denaro potrà essere recuperato dalle autorità.

Le donne spagnole - Secondo i primi dettagli emersi, le donne spagnole avevano depositato la miniera d’oro, qualche anno fa, in una banca di Ginevra. Quanto al perché l’abbiano voluta tagliare a pezzetti e gettare nei wc resta il mistero. L’avvocato delle due non ha svelato l’arcano, ma ha pagato i costi dell’impianto idraulico. Né distruggere i biglietti, né intasare una toilette con denaro è illegale in Svizzera. Tuttavia, la procura ha deciso di continuare la sua inchiesta "come precauzione, per verificare l'origine delle banconote”.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali