FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gb, caso Maddie McCann: le ricerche potrebbero chiudersi a fine settembre

La piccola, che allora aveva 3 anni, scomparve misteriosamente nel 2007 in Portogallo, mentre si trovava in vacanza con i genitori

Le ricerche di Madeleine McCann, la bambina britannica scomparsa nel 2007 in Portogallo, potrebbero terminare entro tre settimane, a fine settembre. È quanto riporta il Daily Mail, citando una fonte vicina ai genitori della piccola, che quando è svanita nel nulla aveva 3 anni. I fondi destinati alle ricerche dovrebbero esaurirsi alla fine di questo mese dato che non è ancroa stata presentata una nuova richiesta di risorse da parte del Ministero dell'Interno.

La fonte vicina ai genitori di Maddie ha rivelato che "nemmeno loro hanno idea se le ricerca terminerà bruscamente o potrà proseguire ancora per qualche tempo. E ha aggiunto: "Kate e Gerry sono grati alla polizia metropolitana per tutto ciò che ha fatto nel corso degli anni e sperano ovviamente che l'inchiesta sul sequestro della figlia continui e che vengano resi disponibili più fondi".

A marzo il Ministero dell'Interno aveva stanziato altri 150 mila sterline per proseguire con le indagini. In tutto sono stati spesi oltre 11 milioni di sterline nelle ricerche. Dal 2011 a oggi, gli agenti hanno visionato e tradotto 40 mila documenti prodotti dalla polizia portoghese, che ha condotto l'indagine iniziale, e dalle otto squadre di investigatori privati ​​che hanno lavorato al caso.

Circa 600 persone "sospette" sono state esaminate e le segnalazioni di avvistamento di Madeleine in Brasile, India, Marocco e Paraguay, su un aereo tedesco e in un supermercato neozelandese sono state vagliate e verificate approfonditamente.

A maggio i genitori hanno pubblicato, sulla pagina Facebook ufficiale "Find Madeleine Campaign", un post per celebrare il quindicesimo compleanno della figlia e le hanno voluto lasciare un messaggio: "Ti amiamo, ti stiamo aspettando e non ci arrenderemo mai". Il post era accompagnato da una delle ultime foto di lei a tre anni immortalata mentre sorrideva sotto un cappello a tesa larga e affiancata da un nastro verde e giallo che simboleggia speranza, forza e solidarietà.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali