FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Gb, bimba di 6 anni chiama i soccorsi e salva la madre grazie a manovre di pronto soccorso imparate a scuola

Assegnato un premio speciale alla piccola Malak Touak

"Stai andando davvero bene, la tua mamma è fortunata ad averti!" è una delle ultime frasi della telefonata grazie alla quale Malak Touak, una bambina inglese di 6 anni, ha salvato la vita a sua madre. Zahia Halfaoui, 48 anni, stava pulendo casa, a Pinner, quartiere londinese, quando è svenuta ed è entrata in coma diabetico. Con lei in casa c'era solo sua figlia, che ha cominciato a chiamarla senza avere risposta. Lo spavento, però, non ha impedito alla piccola di chiamare il 999, il numero per le emergenze usato dai britannici, e seguire passo passo le istruzioni dell'operattore.

Malak solo tre giorni prima aveva seguito un corso di pronto soccorso a scuola. Quello, unito all'innegabile coraggio e al sangue freddo dimostrato, e alle indicazioni fornitele dalla madre, le ha permesso di fare tutto ciò fosse necessario a garantire la sopravvivenza della donna fino all'arrivo dei paramedici.

Sapeva benissimo che sua mamma fosse diabetica e che, se si fosse "addormentata profondamente", non ci sarebbe stato modo di svegliarla. Così, quando Nichola Cruickshank, l'operatore che ha risposto alla sua chiamata, le ha chiesto informazioni, le risposte sono arrivate precise e immediate.

"Ha seguito le mie indicazioni meglio di quanto facciano alcuni adulti - ha raccontato l'uomo - . Sua madre le aveva insegnato tutto, quindi sapeva esattamente cosa fare. È rimasta calma e mi ha tenuto aggiornato su tutto ciò che stava accadendo".

Sei minuti dopo è arrivata l'ambulanza. Dopo poco la donna aveva ripreso conoscenza. "Se Malak non fosse stata lì con me, non ce l'avrei fatta. Ho una figlia fantastica", le sue prime parole.

La London Ambulance Service ha premiato l'eroina con un riconoscimento speciale e ha pubblicato sul suo sito la registrazione della telefonata, come esempio per tutti i bambini che possono trovarsi in situazioni analoghe e che magari non hanno avuto la fortuna di assistere a lezioni sul primo intervento.

Il corso al quale aveva partecipato la piccola era stato tenuto alla Coteford Infant School, su base volontaria, da Jarrod Farrell, un paramedico che ha così commentato: "Non posso che essere orgoglioso del fatto che ciò che faccio sia veramente utile, ma ancora di più sono stupito di come una bambina di sei anni sia stata in grado di gestire una situazione che avrebbe mandato in tilt molti adulti".

Un gesto straordinario per molti, insomma. Molto meno per Malak che, con la semplicità che solo un bambino può avere, ha ringraziato per il premio ricevuto e ha aggiunto: "Non ho fatto nulla di speciale, volevo solo aiutare la mia mamma".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali