FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Francia, 18mila macellai chiedono protezione dai vegani: "Fateci lavorare"

La Confederazione della categoria in una lettera al ministro dellʼInterno, Gerard Collomb, denuncia il clima di aperta ostilità

Francia, 18mila macellai chiedono <i>protezione</i> dai vegani: "Fateci lavorare"

"Lasciateci lavorare in pace". E' ciò che chiedono i macellai francesi ai militanti vegani, che nell'ultimo periodo hanno dato il via a dei veri e propri atti di vandalismo. Vetrine rotte, negozi danneggiati, lanci di pietre e di vernice rossa, a simboleggiare il sangue degli animali, fino all'esultanza su Facebook, da parte di un'ultra vegana, per l'uccisione di un macellaio nell'attacco terroristico di Trebes.

Per questo, lo scorso 22 giugno, la Confederazione dei 18 mila artigiani salumieri, tramite il suo presidente Jean-Francois Guihard, ha inviato una lettera al ministro dell'Interno Gerard Collomb.
"Siamo profondamente scioccati che una parte della popolazione voglia imporre all'immensa maggioranza il suo stile di vita, per non dire la sua ideologia" si legge nel documento. "Gli attacchi contro i macellai e tutta la filiera sono né più né meno che una forma di terrorismo".

In Francia le persone che non mangiano carne si attestano intorno al 2%, una delle stime più basse d'Europa. Basti pensare che in Italia, secondo i dati Eurispes 2018, il 6,2% del campione interrogato si è dichiarato vegetariano, con un incremento del 1,6% rispetto all'anno precedente. A giudicare negativamente lo stile di vita vegano è il 30,3% degli italiani, che lo ritiene scelta estrema, mentre il 19,1% considera la dieta strettamente collegata a comportamenti fanatici e intolleranti.

Sembra proprio, come scrive Marcela Jacub, saggista anti-specista, che tutto ciò che viene considerato ineluttabile a un certo punto viene messo in discussione.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali