FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Epidemia Ebola, il Ruanda riapre i confini con il Congo

La diffusione del virus, iniziata nel 2018, ancora non è stata fermata. La chiusura era stata decisa dopo la conferma del primo caso mortale a Goma

Il Ruanda ha deciso di riaprire la frontiera con la Repubblica democratica del Congo, chiusa per alcune ore dopo l'annuncio di un terzo caso, il primo mortale, del virus Ebola a Goma, centro commerciale al confine con il Ruanda. "Questa decisione pregiudica i congolesi", si leggeva in una dichiarazione della presidenza congolese. In Congo il Nord Kivu è la provincia più colpita da quando è iniziata l'epidemia dall'agosto dell 2018.

Il Congo aveva protestato per la decisione, affermando che andava contro le raccomandazioni delle autorità internazionali in materia sanitaria.

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato l'epidemia di Ebola un'emergenza globale, avvertendo di un "alto rischio" di diffusione a livello regionale; nello stesso tempo, ha però sconsigliato delle restrizioni agli spostamenti delle persone.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali