FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Crisi Siria, Mosca: "Da oggi a Douma polizia militare russa"

La Casa Bianca conferma la telefonata tra il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, e il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump: "Rimaniamo in stretto contatto sulla situazione"

Crisi Siria, Mosca: "Da oggi a Douma polizia militare russa"

L'esercito del governo siriano ha preso il pieno controllo della città di Douma detenuta dal gruppo Jaysh al-Islam e ora l'intera Ghouta orientale è sotto il controllo delle forze governative. Lo ha detto il capo del centro russo per la riconciliazione delle parti in guerra in Siria Yuri Yevtushenko. "Da oggi unità della polizia militare delle forze armate russe lavorano nella città sono una garanzia dell'osservanza della legge e dell'ordine".

Ribelli consegnano le armi - L'Osservatorio siriano per i diritti umani fa sapere che "i combattenti di Jaish al-Islam hanno consegnato ieri le loro armi pesanti alla polizia militare russa a Douma", aggiungendo che il loro leader, Issam Buwaydani, si è spostato nel territorio controllato dall'opposizione nel Nord della Siria. La televisione russa ha invece mostrato immagini della bandiera rossa, bianca e nera con due stelle verdi del governo siriano appesa a un edificio non identificato, mentre la folla esultante sventolava bandiere tra gli edifici danneggiati.

Telefonata tra Trump ed Erdogan - Il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, e il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, si sono parlati telefonicamente per discutere della crisi in Siria, così come confermato dalla Casa Bianca. Nel breve scambio di battute, i due "hanno concordato di rimanere in stretto contatto sulla situazione".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali