FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Caso Caruana Galizia, Robert Abela è il nuovo premier di Malta

Eʼ stato preferito al chirurgo 52enne Chris Fearne, vicepremier uscente

malta combo tgcom Daphne Caruana Galizia

L'avvocato 42enne Robert Abela è stato eletto leader del Partito laburista maltese diventando automaticamente anche primo ministro, dopo le dimissioni di Joseph Muscat accusato di interferenze nelle indagini sull'omicidio della giornalista Daphne Caruana Galizia. Abela è stato scelto dalla maggioranza dei 17.500 elettori laburisti per la sua promessa di continuare "con le ricette vincenti" di Muscat.

Figlio dell'ex presidente George e visto come outsider incarnazione della continuità col suo predecessore, Abela è stato scelto dalla maggioranza dei 17.500 elettori laburisti - che hanno votato per la prima volta direttamente il loro leader - per la sua promessa di continuare "con le ricette vincenti" di Muscat. E' stato preferito al chirurgo 52enne Chris Fearne, vicepremier uscente.

 

Abela, attivista di lunga data del Partito laburista, è diventato membro del parlamento maltese solo durante le ultime elezioni legislative del 2017, convocate in anticipo da Muscat e vinte a mani basse dal suo partito nonostante un'ondata di scandali che hanno scosso il suo entourage. Abela subentra per soli due anni e mezzo in carica, fino al settembre 2022.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali