FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Brasile, allarme febbre gialla: 40 vittime dallʼinizio del 2017

Si tratterebbe della più grande epidemia degli ultimi 14 anni. Finora la zona più colpita è quella del Minas Gerais, ma il contagio si sta diffondendo

Brasile, allarme febbre gialla: 40 vittime dall'inizio del 2017

E' allarme febbre gialla in Brasile dove si sta verificando la peggiore epidemia degli ultimi 14 anni. Dall'inizio del 2017, i casi sono già 63, contro i sette dell'anno precedente, e tra questi, il numero delle vittime è già arrivato a 40. Numeri piuttosto drammatici che, secondo le autorità sanitarie, potrebbero ancora aumentare, dal momento che ci sarebbero altri 364 casi sospetti.

A livello geografico, lo stato più colpito in assoluto è il Minas Gerais, nel sudest del Paese, dove il numero di casi accertati è già salito a 47, al punto  che il governatore ha dichiarato lo stato di emergenza per 180 giorni e ha richiesto al governo federale altre 350mila dosi di vaccino.

Complessivamente, sono 60 le città del Brasile dove si stanno segnalando casi sospetti. Tra queste Espiriti Santo, Bahia e anche San Paolo dove nelle ultime ore si sono verificate quattro morti. Le autorità sanitarie non hanno rivelato il luogo di residenza delle vittime ma hanno precisato che tutte erano rientrate dal Minas Gerais.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali