FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Bombardieri Usa sorvolano la Corea del Nord, Pence: tutte le opzioni sul tavolo

Pyongyang "resta la minaccia più urgente per la stabilità regionale", dichiara il comandante delle Forze aeree del Pacifico (Pacaf)

Due bombardieri B-1B dell'Aeronautica militare degli Stati Uniti (Usaf) hanno sorvolato sabato la penisola coreana in "risposta diretta" ai recenti test missilistici nordcoreani. Lo rende noto la stessa Usaf, citata dai media internazionali. Sulla Corea del Nord "tutte le opzioni sono sul tavolo", ha fatto sapere il vice presidente americano, Mike Pence.

Corea del Nord, alta tensione: bombardieri Usa sulla penisola

Due bombardieri B-1B dell'Aeronautica militare degli Stati Uniti hanno sorvolato la penisola coreana. Gli aerei americani sono stati affiancati da caccia F-15K sudcoreani. Come dichiarato dalla Usaf, il volo è stato organizzato in "risposta diretta" ai recenti test missilistici della Corea del Nord.

leggi tutto

"Pronti a usare forza schiacciante" - Gli Stati Uniti e i loro alleati sono pronti a usare una "forza schiacciante e letale" se necessario contro la Corea del Nord, che "è la minaccia più urgente alla stabilità dell'area". Lo afferma il generale Terrence O'Shaughnessy, il comandante del US Pacific Air Forces, dopo le 10 ore di esercitazioni nella penisola coreana con la Corea del Sud e il Giappone.

I B-1B, bombardieri strategici supersonici per missioni di interdizione, sono partiti da una base aerea statunitense a Guam e hanno volato a bassa quota sopra una base aerea della Corea del Sud affiancati da jet giapponesi e sudcoreani.

"La Corea del Nord resta la minaccia più urgente per la stabilita' regionale", dichiara il comandante delle Forze aeree del Pacifico (Pacaf), il generale Terrence J. O'Shaughnessy. "Se siamo chiamati, siamo pronti a rispondere con forza rapida, letale e travolgente nel momento e nel luogo di nostra scelta".

Trump deluso dalla Cina - Intanto il presidente Usa Donald Trump si scaglia contro la Cina: "Sono molto deluso. I nostri leader passati hanno concesso" a Pechino "di realizzare miliardi di dollari l'anno con gli scambi commerciali" e Pechino "non fa niente per noi con la Corea del Nord. Non consentiremo più che questo vada avanti. La Cina potrebbe risolvere facilmente il problema".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali