FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Austria: lʼultradestra conquista i ministeri chiave di Esteri, Interni e Difesa

Il presidente Alexander Van der Bellen ha dato via libera alla formazione del nuovo governo. Il cancelliere designato Sebastian Kurz, 31 anni, è il più giovane premier del mondo

Austria: l'ultradestra conquista i ministeri chiave di Esteri, Interni e Difesa

Il presidente austriaco, Alexander Van der Bellen, ha dato via libera alla formazione del nuovo governo con la coalizione tra il Partito popolare (Ovp) e gli ultranazionalisti del Partito liberale (Fpoe). La destra oltranzista avrà ministeri cruciali, come Interni, Difesa ed Esteri. Il cancelliere designato Sebastian Kurz, con i suoi 31 anni, è il più giovane premier del mondo.

Secondo le anticipazioni, Herbert Kickl andrà agli Interni, Mario Kunasek alla Difesa e Karin Kneissl agli Esteri. Il leader del Fpoe, Heinz-Christian Strache, come previsto sarà vicecancelliere.

La squadra di governo al completo - In tutto sedici persone faranno parte della squadra di governo di Sebastian Kurz. Oltre al cancelliere, sette ministri e una sottosegretaria del partito popolare e sei ministri e un sottosegretario degli alleati del Fpoe. Il ministro per la Cancelleria, l'Ue, i Media l'Arte e la Cultura è Gernot Bluemel; alle Finanze, Hartwig Loeger; all'Economia, Margarete Schramboeck; Istruzione e Università e Asili infantili vanno a Heinz Fassmann; Donne e Famiglia a Juliane Bogner-Strauss; Giustizia e Riforme statali a Josef Moser; Agricoltura e Ambiente a Elisabeth Koestinger; sottosegretaria agli Interni è invece Karoline Edtstadler.

"Impegnati per una Ue forte" - Il nuovo governo austriaco di popolari e nazionalisti ha sottolineato il suo impegno con l'Ue e altre organizzazioni internazionali. "Solo in un'Europa forte ci può essere un'Austria altrettanto forte, dove saremo in grado di sfruttare le opportunità del 21esimo secolo", si legge nell'intesa sottoscritta da due partiti della coalizione nero-blu.

Strache: "Nessun referendum sull'uscita dall'Ue" - Il futuro vicecancelliere Strache ha dichiarato che in Austria non si terrà alcun referendum sulla permanenza del Paese nell'Unione europea. "Contribuiremo come partner attivo e affidabile all'ulteriore sviluppo dell'Ue", ha aggiunto, ricordando che la linea attuale del Paese sulle sanzioni nei confronti della Russia non cambierà.

Il neo ministro dell'Interno: "Nessuno ha nulla da temere" - "Nessuno avrà nulla da temere" dalla nuova coalizione governativa austriaca. A rassicurare gli animi è il neo ministro dell'Interno di Vienna, Herbert Kickl, il quale ha precisato di sentirsi "ottimista" sulla nuova coalizione governativa.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali