FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Australia, inchiesta sui bambini abusati: le strazianti lettere delle vittime

Dopo aver raccontato le loro storie, i “sopravvissuti” sono stati invitati a scrivere dei messaggi. Tutto pubblicato in un libro

Australia, inchiesta sui bambini abusati: le strazianti lettere delle vittime

Messaggio all’Australia. Questo il titolo del libro che raccoglie circa 1.300 lettere scritte da altrettante vittime di abusi sessuali infantili. Messaggi strazianti, ma anche ricchi di speranza. La speranza che i bambini non debbano più subire e vivere quell’incubo. Message to Australia è il frutto di un’inchiesta di cinque anni della Royal Commission australiana, commissione istituita nel 2013 per indagare sulle accuse di abusi sessuali e fisici avvenuti in decine di istituzioni in Australia, tra cui scuole, circoli sportivi e organizzazioni religiose.

La Royal Commission ha tenuto più di 8mila sessioni private con le vittime. Dopo aver raccontato le loro storie, i “sopravvissuti” sono stati invitati a scrivere dei messaggi. La raccolta di questi messaggi ha dato vita al libro. Molte delle lettere sono scritte a mano e raccontano i traumi vissuti. “Nessun bambino dovrebbe mai subire abusi da parte di nessuno. Il dolore non andrà mai via, né il ricordo”, si legge in una di queste. Ma i temi dominanti, in realtà, sono il sollievo e la gratitudine. Tantissimi i ringraziamenti dei "sopravvissuti" ai commissari per aver ascoltato le loro testimonianze con empatia. Senza giudicare. Molti di loro non avevano mai raccontato la loro storia e, grazie a questo progetto, sono riusciti a liberarsi e a “guarire”.

A sua volta, Peter McClellan, presidente della commissione, ha voluto ringraziare le vittime per aver raccontato le loro storie. “I sopravvissuti meritano i ringraziamenti di tutta l’Australia”, ha detto. Il report finale dell’inchiesta verrà consegnato al governatore generale dell’Australia il 15 dicembre.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali