FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Attacco ad Arabia Saudita, per gli Usa i missili cruise sono stati lanciati dallʼIran

Merkel invita alla cautela: "Aspettare prima di prendere posizione". Anche Parigi è cauta: "Non abbiamo informazioni sullʼattacco"

Attacco ad Arabia Saudita, per gli Usa i missili cruise sono stati lanciati dall'Iran

Ci sono "probabilita' molto alte" che l'attacco al petrolio saudita sia stato lanciato con missili cruise da una base iraniana in Iran, vicino al confine con l'Iraq. E' quanto hanno stabilito gli investigatori americani e sauditi, secondo quanto riportano sia la Cnn che l'agenzia Afp. Le stesse fonti escludono che le traiettorie dei missili siano compatibili con un lancio da sud, in particolare da postazioni così lontane come lo Yemen.

Merkel: bisogna aspettare a prendere posizione - "Riguardo alle origini degli attacchi contro l'Arabia Saudita, che naturalmente condanniamo, dobbiamo aspettare e vedere cosa scoprirà l'intelligence": questa la posizione della cancelliera Angela Merkel in conferenza stampa a Berlino, a margine di un incontro bilaterale con il re Abdullah II di Giordania. "Al momento non abbiamo ancora una posizione definitiva ma credo che tutto vada considerato nel contesto delle tensioni nella regione", ha proseguito Merkel. Nella discussione sulle trattative con l'Iran la cancelliera ha precisato che l'accordo sul nucleare è una componente che può essere anche superata attraverso dialogo. Merkel ha detto anche di non considerare gli attacchi in Arabia Saudita un motivo sufficiente per porre fine al divieto delle esportazioni di armi nel Paese. Pur condannando gli attacchi, Merkel ha affermato che il divieto è stato attuato in parte a causa delle preoccupazioni della Germania per il conflitto nello Yemen, che non sono cambiate.

Parigi: non abbiamo informazioni sull'origine dei droni - La Francia fa sapere che non dispone di nessuna informazione sulla presunta origine dell'attacco ai siti petroliferi sauditi. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri francese, Jean-Yves Le Drian. "Finora, la Francia non dispone di prove che le permettono di dire: questi droni sono venuti dal tal o il tal altro posto", ha spiegato il capo della diplomazia transalpina. "Osservo con interesse che le autorità saudite hanno proposto di fare partecipare gli esperti internazionali e le Nazioni unite ad una inchiesta per identificare i fatti e le origini" dei droni, ha proseguito Le Drian.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali