FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Arabia, sceicco: "Donne non guidino, hanno un quarto di cervello"

Non passa inosservata lʼuscita in un dibattito pubblico di Saad al-Hajari, leader di unʼistituzione religiosa riconosciuta emette editti ufficiali nel nome dellʼIslam

Arabia, sceicco: "Donne non guidino, hanno un quarto di cervello"

Non bisogna dare una patente di guida alle donne perché, rispetto ad un maschio, "hanno la mente incompleta" ed il loro cervello è grande non più di "un quarto" del cervello di un uomo. Questo il parere dello sceicco Saad al Hajari, contro cui si è sollevata un'ondata di polemiche. Costui presiede la locale "Casa della Fatwa", istituzione religiosa riconosciuta dallo stato. Solo una frase maschilista? No, perché in Arabia Saudita alle donne è vietato guidare per legge.

Lo sceicco ha parlato in un dibattito pubblico nella zona di al Asir, nel sud-est del regno wahabita dove, per legge, le donne non possono guidare
un'automobile. Le sue parole hanno un certo peso nella comunità locale, visto che l'uomo è il leader di un'istituzione religiosa riconosciuta dallo Stato ed emette editti ufficiali nel nome dell'Islam.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali