FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Donne coi muscoli, dal wrestling al culturismo: le foto delle lottatrici in gonnella di inizio Novecento

Da Mildred Bliss a Laverie Vallee, da Luisita Leers a Katharina Brumbach: sono tanti i nomi, oggi dimenticati, di quelle che si possono definire le prime donne culturiste dell'età contemporanea. Al contrario di quello che si potrebbe pensare, il cosiddetto "sesso debole" si è resto protagonista del mondo del wrestling e del bodybuilding fin dagli albori delle due discipline. Nei primi trent'anni del Novecento balzarono agli onori della cronaca autentiche campionesse di lotta e pesi e pioniere della parità di genere, immortalate in pose che oggi definiremmo decisamente "d'altri tempi".

Donne coi muscoli, le foto delle culturiste di inizio Novecento

Per molti anni, però, le cosiddette "donne coi muscoli" vennero considerate fenomeni da baraccone (infatti molte lavorarono in circhi e spettacoli itineranti). La situazione cominciò a cambiare all'alba del secolo, quando venne organizzato il primo torneo di lotta femminile. La prima edizione si tenne nel 1891 a Bowery, negli Stati Uniti. Nel 1914 il titolo fu vinto da Cora Livingston, che diventò la prima a dare una certa rilevanza alla disciplina femminile. Le cronache (e le fotografie) ce l'hanno descritta come una donna relativamente piccola, pesava meno di sessanta chili, dotata però di una forza nelle braccia fuori dal comune.

Da quell'anno in poi, le donne cominciarono a entrare sempre più "seriamente" nei circuiti agonistici della lotta, arrivando a combattere anche contro gli uomini. Negli anni Trenta, il wrestling femminile aveva ormai raggiunto l'apice di interesse e popolarità. Tra le campionesse dell'epoca, la più apprezzata fu senza dubbio Mildred Burke (alias Millie Bliss), la più grande lottatrice della storia del Pro Wrestling (wrestling professionistico). Rimase sulla cresta dell'onda sino agli Anni Cinquanta. Da quel punto in avanti, la lotta femminile non godette mai più della stessa fama.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali