FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Svolta green in Lussemburgo, i trasporti diventano gratis per tutti: è il primo Paese al mondo

La misura, volta a far diminuire lʼuso delle vetture private in modo da ridurre lo smog, è valida anche per i non residenti. Unica eccezione è la prima classe in treno

Il Lussemburgo è il primo Paese al mondo ad aver reso gratuita l'intera rete di trasporto pubblico. La misura è stata presa soprattutto per dare un segnale sulla volontà di combattere i cambiamenti climatici, riducendo l'inquinamento dovuto al traffico degli autoveicoli privati. Ora gli utenti non hanno più bisogno di un biglietto per salire a bordo di un autobus, tram o treno, ma è sufficiente un documento d'identità.

I ricavi finora assicurati dalla vendita dei biglietti (al prezzo di 2 euro l'uno) e degli abbonamenti sono stati pari a 41 milioni di euro l'anno, una cifra che rappresenta appena l'8% dei 500 milioni di euro che ogni anno vengono spesi per assicurare il funzionamento del sistema dei trasporti pubblici. Che da ora è interamente a carico dello Stato.

 

Il traffico automobilistico in Lussemburgo è dovuto principalmente alle migliaia di pendolari che si recano a lavorare ogni giorno nel Paese ma risiedono in Belgio, Francia e Germania. Il governo ha pubblicizzato l'iniziativa come "un'importante misura sociale" poiché in ogni caso consentirà al 40% delle famiglie che già utilizzano i mezzi pubblici di risparmiare circa 100 euro l'anno.

 

La gratuità dei trasporti pubblici è garantita sia ai lussemburghesi sia ai non residenti e appositi accordi sono stati stipulati con le società ferroviarie dei Paesi confinanti per "scontare" le tariffe dei biglietti che comprendono tratte in territorio lussemburghese. L'unica eccezione, la prima classe in treno. Lì si continuerà a pagare il biglietto per evitare un eccessivo affollamento.

 

Per il ministro lussemburghese alla mobilità, l'ecologista Francois Bausch, i trasporti gratis non sono che un primo passo di un piano più ampio destinato a rilanciare l'utilizzo della rete pubblica attraverso investimenti sistematici e continui destinati rivoluzionarne la funzionalità.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali