FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Addio ai ghiacciai alpini: sotto i 3.500 metri spariranno entro il 2050

L'allarme di Legambiente e Comitato Glaciologico Italiano (Cgi): "Nell'ultimo secolo perso il 50% dell'area, di cui il 70% sparito negli ultimi 30 anni"

Alpi,stelvio,ghiacciai
-afp

Ghiacciai alpini, addio. Entro il 2050 è inesorabile la loro scomparsa sotto i 3.500 metri. E' l'allarme lanciato da Legambiente e dal Comitato Glaciologico Italiano (Cgi). L'innalzamento delle temperature degli ultimi 15 anni, causato dai cambiamenti climatici, non lascia scampo a queste riserve idriche ad alta quota: nel giro di un secolo, la maggior parte di esse, svanirà definitavamente.

"Nell'ultimo secolo - si legge nello studio di Legambiente e Comitato Glaciologico Italiano (Cgi) - i ghiacciai alpini hanno perso il 50% della loro area. Di questo 50%, il 70% è sparito negli ultimi 30 anni".

 

Un esempio? Il Ghiacciaio del Calderone, unico dell'Appennino, situato sul massiccio del Gran Sasso, in Abruzzo, è "ormai divenuto un autentico 'ghiacciaio nero'", cioè "detritico", rileva l'associazione meteorologica AQ Caput Frigoris, che sulla sua pagina Facebook, in un post dal titolo "Calderone: un mese da incubo", mette a confronto una foto scattata l'11 agosto con una dell'11 luglio.

 

 

Le immagini, impressionanti, consentono di "constatare una significativa e rapida riduzione del già provato manto nevoso superficiale". "All'eloquenza delle immagini - scrive AQ Caput Frigoris - aggiungiamo le rilevazioni effettuate dalla nostra stazione meteo del Rifugio Carlo Franchetti (a poca distanza dal ghiacciaio, ndc), m 2433 slm, che registrano temperature medie di +12.5°C per il mese di luglio e di +13°C nel corrente mese di agosto".

 

"Da aggiungere, oltre alle temperature, la significativa azione del vento - conclude l'associazione - in grado di apportare modifiche sostanziali agli accumuli nevosi preesistenti".

 

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali