FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
Podcast DirettaCanale 51

Le Lingue di gatto: un classico della pasticceria secca

Biscottini friabili tipici di tutta la tradizione gastronomica europea. Scopri cosa sono e come si preparano.

Le Lingue di gatto sono un classico della pasticceria secca e si presentano come biscottini sottili, delicati e friabili, di forma ovoidale, di colore giallastro e con bordi più scuri. L’impasto è a base di farina, burro, albumi d’uovo e zucchero e il loro nome nasce dalla particolare forma sottile e allungata, che ricorda appunto la lingua del gatto. Questi dolci sono tipici di tutta la tradizione gastronomica europea. In Italia, però, al contrario di Paesi come Austria e Germania, la ricetta non prevede l’impiego del cioccolato. La ricetta di questi biscotti viene citata dallo scrittore e gastronomo italiano Pellegrino Artusi nel suo manuale di cucina “La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene” (1891).

Le lingue di gatto: un classico della pasticceria secca

Abbinamenti - Le Lingue di gatto sono ideali per accompagnare un energetico zabaione o come guarnizione di creme, mousse, dessert, macedonie di frutta e gelati. Inoltre, come i savoiardi, si possono utilizzare per decorare torte. Sono ottimi da servire anche per la merenda insieme a della piccola pasticceria, si abbinano perfettamente al tè o alla cioccolata calda.

Varianti - Di questo prodotto tipico si trovano svariate versioni: al cioccolato, senza burro, vegan e anche salate! Una versione salata delle Lingue di Gatto viene prodotta a Rocchetta Tanaro in provincia di Asti: si tratta delle Lingue di suocera, croccanti e sfiziose sfoglie, ideali da gustare a pranzo come sostituto del pane o da servire per un aperitivo con salumi, formaggi e del buon vino.

Ricetta Lingue di gatto
Ingredienti

• 100 g di burro
• 100 g di albumi
• 100 g di zucchero a velo
• 100 g di farina

Procedimento
1. Lasciare ammorbidire il burro un paio d’ore fuori dal frigorifero;
2. Lavorare in una ciotola con le fruste il burro e lo zucchero a velo fino ad ottenere una crema liscia e cremosa;
3. Separare gli albumi dai tuorli;
4. Aggiungere metà dose di albume e mescolare;
5. Versare metà dose di farina setacciata poco alla volta;
6. Unire anche l’altra metà degli albumi e il resto della farina;
7. Mischiare il composto con le fruste;
8. Trasferire il composto in un sac-à-posche munita di una bocchetta liscia da 10 mm;
9. Mettere in frigorifero a riposare per circa 10 minuti;
10. Su una leccarda foderata con carta da forno formare delle strisce (lunghezza 7 cm e larghezza 1,5 cm);
11. Fare cuocere le Lingue di gatto in forno statico a 200 gradi per 10-12 minuti;
12. Sfornare quando saranno leggermente dorati i lati;
13. Staccare dalla teglia e lasciare raffreddare.

Calorie
100 g di Lingue di Gatto contengono circa 400 Kcal.

Di Lorenzo Vinci

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali