FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Cina, il triste orso costretto ad allietare gli acquirenti di un centro commerciale: la sua espressione è straziante

Rinchiuso in uno spazio senza luce naturale, lʼanimale è reso attrazione per turisti e visitatori. Lʼassociazione "Animal Asia" denuncia le sue pessime condizioni di vita

Rinchiuso in uno spazio senza luce naturale, imprigionato dietro ad un vetro perché tutti lo possano vedere, umiliato e reso attrazione per turisti e visitatori: è questa la triste sorte che è toccata a un orso bianco, costretto a passare le giornate in un luogo angusto dentro a un centro commerciale di Guangzhou, in Cina. L'associazione Animal Asia ha denunciato le pessime condizioni di vita dell'animale, che accoglie e allieta le compere della gente con una straziante espressione di impotenza e disagio.


Insieme all'orso, nell'enorme acquario - costruito all'interno del centro commerciale - ci sono altre specie rare di animali, nonché pesci ormai senza vita: Animal Asia ha dunque denunciato i proprietari per maltrattamento e lanciato una petizione che già vanta 13 mila firme. Lo scopo è accendere i riflettori su questo disdicevole "svago" per acquirenti distratti, che non si fanno problemi a fotografare gli oppressi animali del centro - ribattezzato "lo zoo più triste del mondo" subito dopo l'apertura nel gennaio 2016.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali