FOTO24 VIDEO24 Logo Mediaset ComingSoon.it Donne logo mastergame Grazia Meteo.it People sportmediaset_negative sportmediaset_positive TGCOM24 meteo.it
Podcast DirettaCanale 51
Temi del momento

Luciana Littizzetto nei panni di Piera e la moda a "Ciro, il figlio di target" 1998

Il personaggio creato dalla comica torinese critica il look della pornostar Selen, poi "molesta" Natasha Stefanenko

 

Ne ha una per tutte Piera, personaggio creato da Luciana Littizzetto: in una puntata del 1998 di "Ciro, il figlio di target" su Italia 1 la comica torinese rimbrotta la pornostar Selen sull'abbigliamento, giudicato "pericoloso" per il mondo della televisione. Poi la piccola ma spinosa Piera se la prende con l'ospite della puntata Natasha Stefanenko e non sembra per nulla intimorita dalla differenza di altezza tra le due. Sul finale arriva la conduttrice Gaia de Laurentiis che si scusa con la Stefanenko spiegando che Piera è solita "molestare" tutti gli ospiti che arrivano in studio.

 

 

Spin off del programma cult di Canale 5 "Target", anch'esso condotto dalla De Laurentiis, l'aggiunta nel titolo di "Ciro" fa riferimento al celebre scherzo telefonico del 1990 a Sandra Milo quando l'attrice, morta a 90 anni lo scorso 29 gennaio, abbandonò lo studio convinta che il figlio Ciro De Lollis fosse rimasto coinvolto in un grave incidente. In onda per più stagioni fino al 2004, lo show si caratterizza per uno stile irriverente e nel cast annovera, oltre a Littizzetto e Selen, anche Enrico Bertolino e il gruppo comico genovese dei Cavalli Marci. Rivediamo la gag sull'abbigliamento di Luciana Littizzetto nei panni di Piera in una puntata di "Ciro, il figlio di Target" nel 1998.

Commenti
Commenta
Disclaimer
Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali