FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Voto Lombardia, Gori: dirigenti LeU accecati dallʼodio per il Pd

"In coscienza - dice il sindaco di Bergamo - ho fatto tutto ciò che andava fatto senza mai avere risposte".

Voto Lombardia, Gori: dirigenti LeU accecati dall'odio per il Pd

"Quella lombarda è una partita fondamentale che vale più della regione abitata da un sesto della popolazione italiana. Ecco, mi dispiace che i dirigenti di Leu, evidentemente offuscati dall'odio per il Pd, non lo abbiano voluto capire". Lo afferma in una intervista a Repubblica, Giorgio Gori, candidato Pd alla guida della Regione Lombardia. "In coscienza - dice il sindaco di Bergamo - ho fatto tutto ciò che andava fatto senza mai avere risposte".

"Sull'unico punto che dovrebbe contare per misurare le vicinanze, il programma, nessuno ha cercato un confronto", prosegue Gori. "Anche su quello ho spalancato la porta e continuo a credere che su ambiente, diritto allo studio, lotta alla povertà, non ci sia nessuna distanza. Anzi. Evidentemente hanno pesato di più altre ragioni".

"La scelta di Leu di sostenere Zingaretti nel Lazio - osserva poi Gori - rende ancora più incomprensibile la chiusura in Lombardia". "Mi accusano di essere berlusconiano? L'esame del sangue - conclude - me lo hanno già fatto quando mi sono candidato a Bergamo e l'ho superato girando circolo per circolo".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali