FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Roma, Meloni lancia Rita Dalla Chiesa Centrodestra spaccato, lei "nel panico"

"Servono palle quadrate - dichiara il volto noto della tv -. Deciderò dopo aver visto Berlusconi". Ma lʼincontro slitta a data da destinarsi - La Lega non ci sta: Salvini si infuria e salta il vertice: metodo sbagliato - Milano, cʼè lʼok di Parisi. Lʼex sindaco Albertini: "Mi ha scritto un sms"

Roma, Meloni lancia Rita Dalla Chiesa Centrodestra spaccato, lei "nel panico"

E' Rita Dalla Chiesa, volto noto della tv, la candidata alla carica di sindaco di Roma per il centrodestra proposta da Giorgia Meloni (Fratelli d'Italia). "Grazie per la fiducia, non ho ancora deciso - commenta -. Prima vedrò Berlusconi". Ma l'incontro slitta a data da destinarsi mentre Salvini si infuria: "Metodo sbagliato". "Sono nel panico - aggiunge la Dalla Chiesa -. Per guidare la Capitale, ridotta in condizioni pessime, servono palle quadrate".

"Mio padre non sarebbe contrario" - "Non credo che mio padre sarebbe in disaccordo con questa cosa. Per tutta la vita ho cercato di fare delle scelte che fossero in accordo col cognome che porto. Ho cercato, anche nelle scelte professionali, di camminare su una strada sulla quale mi avrebbe fatto camminare mio padre. Penso di esserci riuscita", dichiara la Dalla Chiesa.

"Bella manifestazione di stima" - "Sicuramente è una bella manifestazione di stima nei miei confronti", ha aggiunto la Dalla Chiesa. "Sono una persona - aggiunge - che grazie a Dio non ha scheletri negli armadi. Sono trasparente, da un lato mi ha fatto piacere che abbiano pensato a me, dall'altro mi hanno gettato, pur col paracadute, in un baratro".

Slitta l'incontro con Berlusconi
- L'incontro con Silvio Berlusconi, tuttavia, è stato rimandato a data da destinarsi. Il faccia a faccia, secondo quanto annunciato martedì dal leader di Fi nel corso di una cena con i coordinatori regionali, era in programma per le 15 di mercoledì.

Rita Dalla Chiesa, volto noto della tv - Rita Dalla Chiesa è nata a Casoria (Napoli) il 31 agosto 1947. Conduttrice televisiva, figlia del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa e sorella di Nando, sociologo e politico, ex deputato della Rete Nando, che fu candidato sindaco a Milano del centrosinistra nel 1993, fa il suo debutto in tv nel 1983 con il rotocalco quotidiano "Vediamoci sul Due", su Rai2. Nel 1988 sostituisce Catherine Spaak alla conduzione di Forum, ruolo che ricopre per molti anni.

Il successo di "Forum" - Grazie ai buoni risultati di ascolto, nel 2008 una nuova versione del programma "Forum" viene collocata nel palinsesto di Canale 5, mentre su Rete4 continua ad andare in onda la sessione pomeridiana "Tribunale di Forum". Ad agosto 2013 lascia Mediaset per La7, ma il suo nuovo programma non è mai andato in onda a causa della politica di contenimento dei costi dell'emittente.

L'addio a Mediaset e il pentimento - "Tornare in questi studi mi fa emozionare. Ho sbagliato e bisogna saper riconoscere quando si sbaglia, perché per me Mediaset è Mediaset", dice Rita Dalla Chiesa nel maggio 2014 in una intervista a "Verissimo" su Canale5, spiegando le motivazioni che la hanno portata a lasciare la conduzione di "Forum". Al giornalismo era approdata sulla carta stampata scrivendo per Gioia.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali