FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

La minaccia di De Luca: "O i rom si integrano o saranno espulsi"

Il presidente della Regione annuncia: "Nel 2016 svuoteremo tutti i campi nomadi della Campania"

La minaccia di De Luca: "O i rom si integrano o saranno espulsi"

"Nel 2016 dobbiamo liberare la Campania dai campi rom, svuotarli". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. "Se ci sono famiglie che intendono integrarsi e rispettare i modi di vivere del nostro Paese apriamo le braccia, se ci sono bimbi che vogliono andare a scuola invece di dedicarsi all'accattonaggio, bene. Se c'è gente che vuole continuare a vivere così deve essere espulsa dal nostro territorio", ha concluso.

"Dai campi rom c'è la partenza di gruppi di persone responsabili dei roghi, da lì partono spedizioni per rubare i tombini di ghisa e il rame, si ruba acqua e energia elettrica. Come si svuotano i campi? Con le forze di polizia, si va e si sgomberano o si mandano in galera. Non conosco altre regole in un Paese civile". Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo de Luca.

In merito al progetto di un ecovillaggio dei rom a Giugliano (Napoli), il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca ha spiegato: "E' un progetto del Ministero dell'Interno - ha detto - con mezzo milione di finanziamento a cui noi della Regione abbiamo aggiunto 900.000 euro dal fondo sociale. Ci sono 50 famiglie disponibili ad avere una vita stanziale".

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali