FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Clandestinità, dietrofront del governo Decreto congelato, resta il reato

Palazzo Chigi blocca il provvedimento dopo le polemiche. "Sulla sicurezza il fattore psicologico è importante", avrebbe spiegato il premier

Clandestinità, dietrofront del governo Decreto congelato, resta il reato

Marcia indietro del governo sulla depenalizzazione del reato di clandestinità. Il decreto, già pronto, è stato infatti congelato fino a data da destinarsi. "Sulla sicurezza il fattore psicologico è importante", avrebbe spiegato il premier, Matteo Renzi, dopo le polemiche e alla luce di quanto accaduto a Colonia. Soddisfatto Angelino Alfano, contrario al provvedimento: "Rappresenterebbe un messaggio negativo in un momento delicato".

Il decreto legislativo, fortemente voluto dal ministro della Giustizia, Andrea Orlando, sarebbe andato a cancellare l'articolo 10 bis, introdotto con emendamento dal governo Berlusconi nel 2009, del testo unico sull'immigrazione. Il testo, ancora in vigore, parla di reato penale con ammenda da 5mila a 10mila euro.

La proposta di modifica - Con il decreto il governo avrebbe trasformato il reato in illecito amministrativo, con conseguente eliminazione dell'ammenda. Sarebbe invece rimasta l'espulsione dal Paese.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati

Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre


In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:

- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV

- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti

- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni

- Più in generale violino i diritti di terzi

- Promuovano attività illegali

- Promuovano prodotti o servizi commerciali