FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

Nissan a Londra con auto a guida autonoma

Obiettivo: azzerare gli errori umani

Si fanno stringenti i tempi dellʼautomobile a guida autonoma. Quelle che vanno da sole, senza lʼausilio del pilota, e perciò in grado di azzerare i rischi legati allʼerrore umano. Le tecnologie sono sempre più diffuse, a latitare sono le normative ‒ nazionali e internazionali ‒ che le disciplinino, ma le sperimentazioni sulla cosiddetta “Mobilità Intelligente” sono sempre più numerose. Come quelle che Nissan ha condotto a Londra.

Guida autonoma, lo scatto di Nissan

LʼEuropa è soltanto lʼultimo avamposto di questi test, perché Nissan ha già avviato la sperimentazione di questa tecnologia in Giappone e negli Stati Uniti. In patria addirittura ha lanciato sul mercato un veicolo ‒ il monovolume Serena ‒ che implementa i vari brevetti per la guida autonoma, uniti in un sistema denominato ProPILOT 1.0, eletta tecnologia dellʼanno in Giappone nel 2016. A Londra si è mossa per la città una flotta di Nissan Qashqai e Leaf con sistema ProPILOT 1.0, che integra una serie di sistemi differenti, dai radar a onde millimetriche agli scanner laser, dalle fotocamere ai microchip ultraveloci, oltre a un’interfaccia uomo-macchina sviluppata apposta.

Grazie al ProPILOT 1.0, le Nissan sono in grado di marciare in modo autonomo sia su autostrada che sulle più trafficate strade urbane, leggendo da sole le coordinate di destinazione nel sistema di navigazione e comportandosi di conseguenza. Può sembrare ardito lasciare fare tutto alle macchine, ma si dimentica che in realtà molti dispositivi per la guida autonoma sono già presenti sulle auto che guidiamo quotidianamente. In casa Nissan, ad esempio, cʼè lʼIntelligent Around View Monitor che “guarda” tuttʼintorno la vettura, proteggendola nelle manovre ed evitando sempre cambi di corsia quando pericolosi, e accelerando o frenando sempre in condizioni di massima sicurezza. Perché la guida autonoma è prima di tutto una questione di sicurezza! Entro il 2020 l’Alleanza Renault-Nissan prevede il lancio di 10 modelli dotati di tecnologia ProPILOT 1.0.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali