FOTO24VIDEO24Logo MediasetComingSoon.itDonnelogo mastergameCreated using FigmaGraziaMeteo.itPeoplesportmediaset_negativesportmediaset_positiveTGCOM24meteo.it
DirettaCanale 51

San Valentino, ecco perché in Pakistan nessuno può parlarne

Il presidente Mamnoon Hussain aveva descritto la ricorrenza come unʼimportazione culturale occidentale e un pericolo per i valori nazionali

San Valentino, ecco perché in Pakistan nessuno può parlarne

San Valentino in Pakistan è un tabù. Il 14 febbraio, vietato ogni riferimento alla festa degli innamorati su radio, televisioni, quotidiani e siti internet. Nel Paese, musulmano al 96.4%, la tradizione è comunque celebrata da molte coppie e accompagnata da offerte speciali in negozi e ristoranti. Tuttavia, non manca chi la ritiene una forma di imperialismo culturale dell'Occidente, contraria allo spirito nazionale.

È stata l'autorità nazionale per le telecomunicazioni (PEMRA) a emanare il divieto per i media. La decisione segue una delibera della corte suprema nel 2017, che oltre alla copertura mediatica proibiva anche eventi legati a San Valentino nei luoghi pubblici. Era stato un privato cittadino, Abdul Waheed, a chiedere la censura definendo il giorno degli innamorati come un'occasione per diffondere "immoralità, nudità e indecenza". A un anno dalla petizione di Waheed, la corte suprema deve ancora emettere un verdetto definitivo.

Lo stesso presidente, Mamnoon Hussain, aveva tuonato contro il giorno di San Valentino nel 2016: ne aveva parlato come di un'importazione culturale dall'Occidente e un pericolo per i valori del Pakistan. "La festa di San Valentino non ha alcun legame con la nostra cultura – aveva dichiarato all'epoca – e andrebbe evitata". In passato, riporta Al Jazeera, le autorità avevano avuto un atteggiamento diverso, più permissivo, ritenendo impossibile punire tutte le aziende che sfruttavano il giorno degli innamorati a scopo promozionale.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali