FOTO24VIDEO24ComingSoon.itDonneGraziaMeteo.itPeopleTGCOM24
La Diretta

Oms: rischio Zika anche in Europa

"La zanzara tigre può trasmettere il virus, un rischio che potrebbe aumentare in estate", lʼavvertimento lanciato dal rappresentante dellʼOrganizzazione Mondiale della Sanità presso lʼUnione europea

Oms: rischio Zika anche in Europa

"In inverno il rischio in Europa di contagio del virus Zika è basso, ma potrebbe aumentare in primavera ed estate". E' l'avvertimento lanciato da Roberto Bertollini, rappresentante dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (Oms) durante un'audizione alla Commissione Ambiente del Parlamento Europeo. "La zanzara tigre può trasmetterlo", ha spiegato Bertollini, ricordando che si tratta di "un insetto presente in Italia, Grecia, Croazia e Spagna".

Il rappresentante Oms ha spiegato che le zanzare tigri potrebbero trasmettere la malattia "pungendo una persona affetta da Zika, magari proveniente da uno dei Paesi toccati dall'infezione e successivamente pungendo altre persone sane".

Bertollini ha ricordato che le sole raccomandazioni Oms rivolte ai cittadini europei che dovessero viaggiare nei Paesi dove è presente il virus Zika sono quelle di proteggersi dalle zanzare con i metodi tradizionali, ovvero repellenti e zanzariere. Ad oggi risultano essere circa 1,5 milioni i casi di persone infette da Zika, mentre per quanto riguarda il Brasile, uno dei Paesi più colpiti, solo un quarto dei casi di neonati affetti da microcefalia sono stati confermati come causati dal virus.

Commenti

Commenta
Disclaimer

Grazie per il tuo commento

Sarà pubblicato al più presto sul nostro sito, dopo essere stato visionato dalla redazione

Grazie per il tuo commento

Il commento verrà postato sulla tua timeline Facebook

Regole per i commenti

I commenti in questa pagina vengono controllati
Ti invitiamo ad utilizzare un linguaggio rispettoso e non offensivo, anche per le critiche più aspre

In particolare, durante l'azione di monitoraggio, ci riserviamo il diritto di rimuovere i commenti che:
- Non siano pertinenti ai temi trattati nel sito web e nel programma TV
- Abbiano contenuti volgari, osceni o violenti
- Siano intimidatori o diffamanti verso persone, altri utenti, istituzioni e religioni
- Più in generale violino i diritti di terzi
- Promuovano attività illegali
- Promuovano prodotti o servizi commerciali